Sale sull’autobus senza biglietto, calci e pugni contro i poliziotti: arrestato

ANCONA – Ieri sera, alle ore 20.55, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Ancona, sono intervenuti in Piazza Rosselli in aiuto all’autista di un autobus che, in partenza per Osimo, segnalava la presenza di un nigeriano di 25 anni sprovvisto di biglietto che non voleva scendere dal mezzo pubblico.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno invitato l’uomo ad esibire i documenti d’identità e l’eventuale titolo di viaggio ma, quest’ultimo mostrava fin da subito un particolare astio, tanto che inveiva contro gli agenti minacciandoli al fine di evitare il controllo.

Invitati a seguirli fuori dall’autobus, l’extracomunitario ha aggredito i poliziotti con calci e pugni, aggrappandosi alle maniglie ed alle barre metalliche presenti nel mezzo, cagionando agli agenti lievi contusioni.

Ad un certo punto, atteso il protrarsi dell’azione violenta, gli agenti sono stati costretti ad utilizzare nei confronti del nigeriano, lo strumento di autodifesa in dotazione all’oleoresin capsicum, riuscendo così ad ammanettarlo.

Accompagnato in Questura, l’uomo veniva arrestato per minaccia e resistenza ad un Pubblico Ufficiale.

Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto; per l’extracomunitario, rimesso in libertà, sono scattate le procedure di espulsione dal territorio italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*