San Giuseppe, sgomberato appartamento da inquilino abusivo e irregolare | | Password Magazine
Festival Pergolesi

San Giuseppe, sgomberato appartamento da inquilino abusivo e irregolare

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
JESI – Sfratto per una rumena sessantenne che occupava abusivamente un appartamento in via San Giuseppe. La donna è stata allontana nei giorni scorsi dall’abitazione sita all’interno di una palazzina.  I proprietari, infatti, da tempo ne chiedevano lo sgombero. Per questo, sono state attivate procedure di controllo nei confronti della donna. Si appurava così che la signora, piuttosto conosciuta in città anche se nessuno ne sospettava le condizioni di vita, non aveva residenza a Jesi né tanto meno in Italia. Non aveva un impiego ma tirava avanti alla giornata. Più volte, la donna si era rivolta agli assistenti sociali per ricevere sussidi. A quel punto, dopo gli accertamenti, viste anche le sollecitazioni dei proprietari dell’appartamento di liberare l’appartamento, il Comune di Jesi, tramite l’Assessorato ai Servizi sociali, l’Asp Ambito IX e la Polizia municipale hanno messo in moto una rete di aiuto nei confronti della donna. Dopo la sfratto, avvenuto con diverse resistenze da parte dell’inquilina abusiva, la rumena è stata accompagnata in Questura per gli accertamenti e affidata ad una struttura di accoglienza.    «Abbiamo seguito la questione passo dopo passo, prendendola in carico fin dall’inizio – ha detto l’assessore Maria Luisa Quaglieri – La signora non è stata abbandonata e la situazione è stata gestita con l’impegno di tutti e nella tutela della donna». Ora si è in attesa di conoscere il parere della Prefettura sulla questione. Per la donna potrebbero essere attivate le procedure di rimpatrio.
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.