Traffico di droga, arrestato un 26enne a San Paolo di Jesi

SAN PAOLO DI JESI – Si fa ancora più serrata la lotta al traffico di droga da parte dei Carabinieri di Jesi e di tutti i reparti che la compongono.

A dirlo è il Comandante Magg. Benedetto Iurlaro che stamane ha illustrato in conferenza stampe le dinamiche di un operazione condotta dalla Stazione dei Carabinieri di Staffolo e guidata dalla Luogotenente Pasquale Cerfolio. Questa notte, al termine di una prolungata, quanto delicata e complessa attività investigativa, i militari hanno proceduto all’arresto di un giovane di 26 anni, disoccupato, originario di Senigallia – A.G.C. le iniziali – per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Era da tempo che i Carabinieri della Stazione di Staffolo avevano avuto notizia  di un traffico di sostanze stupefacenti che si sarebbe concretizzato nel territorio di competenza – precisamente nel comune di San Paolo di Jesi – e che avrebbe visto protagonista il giovane, già noto ai militari dell’Arma per precedenti reati specifici.

E’ iniziata così una intensa attività di monitoraggio, che dopo pochi giorni, ha condotto i carabinieri sulle tracce di A.G.C..

Il comandante della Stazione ha così predisposto una serie di servizi, mettendo sul campo una squadra composta dal V.Brig. Franco Di Norscia e App. Antonello di Canzio, la quale ha incominciato a monitorare i movimenti del presunto spacciatore.

La droga confiscata dai Carabinieri della Stazione di Staffolo

Nel tardo pomeriggio di ieri,  certi che si sarebbe concretizzata l’ennesima attività illecita, i militari hanno avviato il consueto pedinamento e controllo del 26 enne. Difatti, verso sera, il giovane,  bloccato e  perquisito nei pressi del centro di San Paolo di Jesi, è stato trovato in possesso 700 grammi di hashish e di 9 grammi di anfetamine. La droga era nascosta nello zainetto, avvolta dentro una felpa, già suddivisa in dosi pronte per essere spacciate, per un valore di circa 5 mila euro.

“Questo è il primo sequestro che avviene nella giurisdizione di Staffolo, stazione molto attiva nel controllo del territorio  – dichiara il Magg. Iurlaro – Questa operazione, egregiamente condotta e frutto di un’intensa attività di vigilanza, ha permesso di individuare e bloccare quello che era considerato l’anello di mezzo, il tramite,  di un traffico di droga che coinvolge il territorio della Vallesina e di cui restano ancora da definire origini e destinazioni, su cui stiamo indagando”.

Stante la responsabilità oggettiva, il giovane è stato condotto in caserma e, dopo le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e  trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Jesi. Stamattina, a seguito della celebrazione del rito direttissimo, fissato presso il tribunale di Ancona, l’arresto di A.G. C è stato convalidato e disposto l’obbligo di dimora per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 (Chiara Cascio)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*