Torna il San Savino Linking Festival, ospite il cantante Mudimbi

Il cantante Mudimbi

JESI – Sta per tornare la giornata dedicata all’accoglienza, all’inclusione e alla scoperta delle identità.

Sabato 29 settembre torna la quarta edizione del “San Savino Linking Festival” al piazzale San Savino con mostre artistiche, laboratori creativi, attività sportive, giochi e cultura. L’obiettivo dell’evento è quello di valorizzare e riqualificare il quartiere che ruota intorno piazzale San Savino, trasformandolo in un punto di contatto tra le diverse identità, etnie e generazioni. Inserito all’interno del progetto Chromaesis, il “San Savino Linking Festival” prevede una serie di interventi artistici e azioni volte alla conoscenza delle varie etnie e all’inclusione: musica, arte, danza, sport diventano collegamenti e linguaggi condivisi per l’integrazione e la solidarietà. “Ogni anno vogliamo mettere qualcosa di diverso e dare qualcosa in più alla cittadinanza per sostenere il valore dell’inclusione – commenta Giuseppe Romagnoli ideatore della manifestazione con l’associazione Victoria Company – Quest’anno saranno infatti presenti ulteriori gruppi etnici, come quello marocchino, e l’evento andrà avanti fino alle 23.30 di sabato sera, sempre nel rispetto del contesto urbano circostante”.

Si parte alle 15,00 con la consegna delle certificazioni linguistiche Cambridge ai studenti Victoria International House e agi alunni della scuola Media Federico II. Dalle 16 al via alle attività con varie società sportive quali Aurora Basket, Rugby Jesi, ASD Scuola di Danza Cinzia Scuppa, Ackapawa Associazione Polisportiva Dilettantistica, Polisportiva Clementina ASD; gli artisti in Piazza come David Campana, Peter Cunnington e gli studenti della scuola ACCA Academy. Da sottolineare i momento clou dell’evento: il restyling del piazzale grazie ai ragazzi del Liceo Artistico “E. Mannucci” che coloreranno i pali della luce del piazzale; lo spettacolo di danza itinerante alla scoperta dei murales del quartiere S. Giuseppe a cura della scuola di danza di Cinzia Scuppa e l’immancabile “Abbraccio più grande delle Marche” delle 18.30.

A conclusione dell’evento, a partire dalle 21 andrà in scena “T-Rap contest 2018”, il concorso Trap, Rap, Hip Hop a cura di Astralmusic, rivolto ai giovani artisti emergenti: ospite d’eccezione sarà il cantante italo-congolese Michel Mudimbi. Giordano Tittarelli dell’Astralmusic ha accolto con orgoglio l’invito a partecipare: “Giuseppe ci ha contattato per ingaggiare un artista che potesse essere sul palco della manifestazione e, facendoci appassionare al progetto, crediamo di aver colto lo spirito dell’evento proponendo uno spettacolo inclusivo rivolto ai giovani che si dedicano ad un genere musicale molto in voga definito Trap”, conclude Giordano Tittarelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*