"Scacchi una storia da raccontare", il libro di Luigi Ramini | | Password Magazine
Festival Pergolesi

"Scacchi una storia da raccontare", il libro di Luigi Ramini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sabato, al Palazzo dei Convegni a Jesi, ore 18.00 ci sarà la presentazione del libro “Scacchi una Storia da raccontare” di Luigi Ramini.

L’evento – organizzato con il Patrocinio del Comune di Jesi ed inserito nella manifestazione Natale Jesi 2014 – sarà coordinato dal giornalista Giovanni Filosa.

E’ prevista la presenza di Giancarlo Trapanese, vice caporedattore RAI Marche, autore della Prefazione del Testo; di Francesco Morici l’autore delle illustrazioni del libro, un professionista del disegno che vanta esperienze lavorative di primaria importanza e di Lorenzo Antonelli Consigliere della Federazione Scacchi Italia.

Parteciperà alla serata anche il noto attore jesino Dante Ricci che reciterà alcuni brani di carattere epico.

“Scacchi una Storia da raccontare” è il titolo del libro realizzato da  Luigi Ramini, Jesino appassionato di cultura in generale e che da sempre coltiva la passione per gli Scacchi.

Il lavoro, iniziato quasi due anni fa, ripercorre la Storia del gioco degli Scacchi dalle millenarie e misteriose origini, fino alla realtà attuale, considerando che gli ultimi eventi descritti portano la data di Settembre 2014.

Il Libro si è concretizzato con la realizzazione di un’opera originale e innovativa realizzata con lo stile proprio del romanzo storico, che rende l’esposizione sempre avvincente e permette al lettore di “vivere in prima persona” gli Eventi descritti.

La finalità principale dell’autore è stata quella di rendere l’opera adatta a TUTTI,  in quanto non sono mai presenti riferimenti alle regole tecniche del gioco per lasciare invece, spazio alla avvincente Storia del gioco degli Scacchi che viene narrata con stile umoristico e approfondita dal punto di vista più “umano”, con Aneddoti Aforismi, peculiarità e stranezze dei vari campioni , analisi psicologica degli stessi e lettura sociale dei vari periodi storici analizzati .

L’ironia, che è la chiave di fondo del testo, sfocia sovente nell’autoironia, in quanto l’autore mette spesso in evidenza episodi curiosi vissuti in prima persona nell’ambito dei Tornei.

Dal 23 dicembre il libro è presente nelle principali librerie della città.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.