Sconvolta per i familiari feriti in Albania, 25enne tenta il suicidio. Salvata dalla Polizia

ANCONA – Ancora un salvataggio di una vita umana da parte della Polizia di Stato. Gli “Angeli” delle Volanti hanno tratto in salvo una giovane donna.

Erano le 1.15 di questa notte quando, al 113 della Questura di Ancona, giungevano alcune chiamate da parte di residenti che segnalavano, nella zona della Stazione ferroviaria di Ancona, una donna con intenti suicidi.

Immediatamente l’operatore del 113, individuato il luogo dell’intervento, inviava in via Lamaticci tutte le Volanti; fin da subito gli agenti hanno notato che, a circa 10 metri di altezza dal suolo, c’era una giovane donna di origini albanesi che si trovava, pericolosamente, con entrambe le gambe al di la della ringhiera del balcone, con la chiara intenzione di gettarsi nel vuoto.

In pochi secondi, i poliziotti si sono precipitati per le scale condominiali e, entrati nell’ appartamento, si sono diretti verso la donna la quale, alla vista dei poliziotti, ha urlato“Basta lasciatemi stare mi butto giù …voglio morire” facendo il gesto di lanciarsi nel vuoto.

Poco dopo gli agenti sono riusciti ad avvicinarla ed afferrarla per la vita e le braccia; una volta immobilizzata, hanno cercato di trascinarla dall’altra parte della ringhiera rischiando di cadere nel vuoto, stante la strenua resistenza della giovane.

Sul posto, è intervenuta un’ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportare la 25enne presso l’ospedale di Torrette per le cure del caso.

Successivamente, gli agenti hanno appreso che la donna aveva avuto una crisi emotiva in quanto era venuta a conoscenza che alcuni suoi familiari erano rimasti gravemente feriti a seguito del terremoto avvenuto recentemente in Albania.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*