"Scrittori di Marca": presentazione del libro di Scarabicchi "Nevicata" | Password Magazine
Festival Pergolesi

"Scrittori di Marca”: presentazione del libro di Scarabicchi “Nevicata"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – La rassegna “Scrittori di Marca”, ideata dalla biblioteca La Fornace di Moie con il patrocinio dell’Associazione italiana biblioteche e il portale www.bibliotecheaperte.it, fa tappa a Moie. Dopo l’evento inaugurale di sabato scorso a Serra San Quirico, l’iniziativa proseguirà coinvolgendo ben 14 Comuni, 11 case editrici, 14 autori e due istituti scolastici.

Alla biblioteca La Fornace di Moie ci sarà un doppio evento, in programma giovedì 13 marzo. Alle ore 17,30 ci sarà l’inaugurazione della mostra di incisioni di Nicola Montanari, che vanta esposizioni personali e collettive in tutta Europa. Alle ore 18 si proseguirà con la presentazione del libro “Nevicata” di Francesco Scarabicchi, alla presenza dell’autore e con un’introduzione critica di Massimo Raffaeli. Un accostamento non casuale, visto che il poemetto di Scarabicchi è accompagnato da venticinque acqueforti proprio di Montanari, in un’edizione pregevole della casa editrice liberilibri.

L’opera, quindi, è un “ibrido” dove la poesia scritta da Francesco Scarabicchi e i paesaggi incisi da Nicola Montanari si incontrano. Un clima di silenzio sospeso accompagna i versi e le immagini in questo racconto lirico di una nevicata in campagna. Si disegna un paesaggio dove il bianco detta le grammatiche dello sguardo e della percezione, dove una bellezza discreta modifica sensazioni e visioni. L’esatta parola della poesia compone un sentiero essenziale che s’accompagna all’esatta maniera della grafica per consentire un’esperienza di meraviglia e stupore dentro l’esperta musica che gli occhi osservano e ascoltano. Un libro di misure e di stile davvero insolito e raro.

Nicola Montanari si avvicina all’arte studiando all’Accademia di Belle Arti di Macerata, ma è a Urbino che s’innamora dell’incisione quando prende a frequentare lo studio di Walter Piacesi. Dopo le prime esposizioni personali e collettive nel territorio marchigiano si muove in varie città, tra cui Firenze, Venezia e Pescara; partecipa ad un’esposizione alla Bibliothèque Thiers di Parigi e nel 2003, a New York, presenta per la Regione Marche il libro La mia Marca in punta d’acciaio, interamente stampato e inciso all’acquaforte. Si dedica con passione a corsi d’insegnamento di incisione. Il paesaggio ha da sempre costituito la sua principale fonte d’ispirazione. Soprattutto negli ultimi zinchi, una settantina finora, la neve è il tema predominante.

Francesco Scarabicchi è uno dei poeti marchigiani più apprezzati. Dopo aver pubblicato Il cancello, nel 2003 è apparso L’esperienza della neve (Roma, Donzelli), nel 2007, Il segreto (Edizioni L’obliquo, Brescia), nel 2010, sempre per Donzelli, L’ora felice e Frammenti dei dodici mesi (Brescia, L’obliquo) con quattordici fotografie di Giorgio Cutini. Ha tradotto da Machado e da Lorca. I suoi scritti sulla pittura sono raccolti in L’attimo terrestre – Cronache d’arte 1974 -2006 (Ancona, affinità elettive, 2006). Ha ideato e coordina, dal 2002, il periodico di scritture, immagini e voci nostro lunedì. Per Liberilibri nel 2010 ha curato lo scritto del libro di Fabian Negrin La via dell’acqua. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.