Scuola di Polizia, coinvolti 1300 alunni

JESI – Il rispetto delle regole in generale ed in particolare quelle riguardanti l’uso della strada sono fondamentali per il vivere civile e per la sicurezza. Poter coinvolgere, insegnare, trasmettere ai bambini quali sono i comportamenti da tenere, far in modo che le regole vengano interiorizzate è sicuramente prevenzione nell’ottica di un percorso di crescita che vedrà il bambino un futuro cittadino e utente della strada responsabile.

Sulla base di queste premesse ha preso il via, da parte della Polizia Municipale, un programma didattico innovativo, che per la prima volta viene sperimentato in 60 classi delle scuole Primarie di Jesi e che si svilupperà fino alla prossima primavera. “Corso di educazione stradale e di rispetto delle regole” il tema generale che coinvolge oltre 1300 alunni con argomenti differenziati dalla prima alla quinta classe. Due ore di lezione per classe – una teorica in aula con un agente di polizia municipale nelle vesti di insegnante, l’altra pratica all’esterno attraverso un gioco – che si sviluppano secondo i seguenti temi: “segnaletica stradale” per le prime, “a piedi” per le seconde, “i veicoli” per le terze, “la strada” per le quarte, “la bicicletta” per le quinte. Ciascun alunno riceverà, alla fine di ciascun anno, una tesserina dove verrà posto il timbro che attesterà il superamento dell’anno scolastico di educazione stradale e rispetto delle regole, per poi ricevere, al termine della quinta, a completamento del percorso didattico, un vero e proprio “patentino” per guidare la bicicletta.

Il programma, realizzato da agenti di Polizia Municipale insieme al Comandante Liliana Rovaldi, ha come mascotte “Leo”, un simpatico leone in divisa, che è l’accompagnatore delle slide che vengono proiettate in classe e delle schede che vengono consegnate ai ragazzi per la loro attività durante l’anno, prima della prova pratica prevista in primavera.

 

Comunicato da: Comune di Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*