Scuola e covid, la Regione evidenzia nuove criticità | Password Magazine
Festival Pergolesi

Scuola e covid, la Regione evidenzia nuove criticità

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Questa mattina il presidente della Regione Marche e l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro  hanno incontrato il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale.

Dieci sono state le maggiori criticità evidenziate per la scuola superiore e già emerse da tempo, criticità che non sembrano contemplate nella deroga al DPR 81 sul numero degli alunni per classe e al DL 34 Decreto rilancio.

Dieci criticità di cui nove rientrano nelle urgenze Covid: misure di distanziamento, riduzione numero alunni per il trasporto, a cui si aggiungono il rispetto per la scelta scolastica delle famiglie e il rispetto dei presìdi scolastici dell’entroterra. Urbino, Pesaro, Cagli, Falconara, Macerata, Fermo, Montalto, Castignano, più la presidenza di  Acquaviva Picena.

Banchi e aule non bastano come criterio di discernimento, l’emergenza chiede una visione e un impegno chiari. «E’ stata riscontrata ancora una volta la rigidità di non ascoltare le istanze dei territori – dicono dalla Regione – La Regione prosegue con impegno coinvolgendo nuovamente il Ministro affinché non venga vanificata la rete scolastica marchigiana a cui si è lavorato in sinergia con tutte le parti sociali e non vengano oscurati i fabbisogni evidenziati dalla scuola marchigiana».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.