Senigallia, strade e sottopassi allegati ma la situazione migliora

SENIGALLIA – Torna la paura a Senigallia, a causa delle abbondanti piogge che hanno trasformato le strade in ruscelli in una città ancora scottata dalle conseguenze dell’alluvione del 3 maggio 2014.

Sono decine le richieste di intervento ai vigili del fuoco del distaccamento senigalliese per gestire una situazione divenuta caotica nel giro di qualche decina di minuti. Ci sono allagamenti in zona Cesanella, dove le fognature sembrano non reggere il carico di acqua caduta, nel sottopasso di via Zanella e in quello di via Perilli, entrambi chiusi al traffico.

“Riguardo alla pioggia di forte intensità abbattutasi nella tarda mattinata su Senigallia, si comunica che le forze comunali, già attive da ieri, stanno procedendo al controllo dei vari fossi e alla chiusura di tutti i sottopassi, a eccezione di quello a Cesano – aveva avvisato il Comune di Senigallia – Chiuse anche alcune strade in zona Portone e in zona Cesanella. Contestualmente è stata disposta l’apertura della sala operativa comunale per monitorare l’evoluzione della situazione”.

Nel tardo pomeriggio la notizia della riapertura di tutti i sottopassi a sud della città. Restano al momento chiusi solo quelli delle Piramidi e via Zanella.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*