Serata con la Jesina Calcio femminile targata EDP | | Password Magazine
Banner4Baffi

Serata con la Jesina Calcio femminile targata EDP

JESI – Serata all’insegna del calcio femminile per l’ultima conviviale del Panathlon Club di Jesi prima della pausa estiva. Ospiti della serata la Jesina Calcio femminile targata EDP che quest’anno ha raggiunto la vetta più alta: la serie A.

In rappresentanza della squadra erano presenti il presidente Massimo Coltorti e la sua consorte sig.ra Laura Casavecchia, anch’essa attivamente impegnata con la squadra che ha giustamente sottolineato con orgoglio di aver: “visto crescere fina da bambine queste giovani che ora sono delle bravissime atlete”. Presente anche il capitano e bandiera della EDP Jesina Calcio, Katia Cantoni, che ha affermato come l’ambito traguardo sia stato raggiunto: “con tanto sacrificio, con tanta fatica e tanti allenamenti ma che la promozione ci ha ripagato in pieno. Molte di noi per pura passione, dato che non percepiamo nessuno stipendio, cercano di conciliare studio o lavoro con gli allenamenti che sono impegnativi anche sotto il profilo dei chilometri da fare ogni volta per chi abita lontano da Jesi”.

“Un successo voluto da tutto il gruppo e caparbiamente cercato, gli fa eco la giovanissima Tamara Fontana  centravanti di soli 16 anni, tutte abbiamo tenuto fino alla fine del campionato quando siamo riuscite ad acciuffare matematicamente la promozione con una giornata di anticipo.”

Entusiasta, come c’era da aspettarselo, il presidente Coltorti, che rimane comunque con i piedi saldamente per terra: “sarà difficile rimanere in A, inutile nasconderselo, ma noi faremo di tutto per rimanerci. Avremo contro di noi delle squadre molto forti ma puntiamo ad una salvezza tranquilla.  Sicuramente sarà importante avere dalla nostra il pubblico, quel pubblico di Jesi che abbiamo visto e sentito nelle due ultime partite in casa. Ecco vorremmo che quell’attaccamento ci fosse per tutto il prossimo campionato. Non dimenticheremo, infatti, i fuochi d’artificio che i nostri sostenitori ci hanno fatto trovare di ritorno da Pordenone al casello di Montemarciano: lì abbiamo capito che qualcosa era cambiato.”

Dalle storie delle altre ragazze ospiti delle serata, Emily Mosca, studentessa in medicina e Addetta Stampa della EDP, Letizia Ciccola Capitano della squadra primavera, Irene Barchiesi e Fabbretti Noemi, questo angolo di sport femminile che parla i dialetti di tutte le Marche e non solo di Jesi, sogna lo scudetto, sogna soprattutto un’attenzione da squadra di serie A e non di…sport di serie B.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.