Sergio Mosconi è il nuovo presidente ASP Ambito 9 | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Sergio Mosconi è il nuovo presidente ASP Ambito 9

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sergio Mosconi è il nuovo presidente dell’Azienda Servizi alla Persona. Designato dal Comune di Jesi è stato eletto dal consiglio di amministrazione dell’Azienda nella seduta di giovedì scorso. Succede alla dimissionaria Paola Lenti e resterà in carica, da Statuto, per 5 anni senza percepire alcuna indennità.

L’elezione è avvenuta ieri  nel corso della seduta del Consiglio di Amministrazione dell’ASP. Mosconi, eletto all’unanimità, sarà il legale rappresentante dell’Azienda che gestisce in forma associata tutti i servizi socio-assistenziali dei 21 Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale 9 di Jesi. Un bacino di utenza che comprende 109 mila abitanti. Laureato in Sociologia, lo jesino Mosconi ha esperienza di carattere amministrativo ed istituzionale. La carica di presidente del CdA ha durata quinquennale e non sono previsti compensi per tale incarico.

Ad individuare Sergio Mosconi quale rappresentante del Comune di Jesi e, in quanto tale, per prassi destinato alla presidenza, è stato il sindaco Massimo Bacci che ha spiegato: “Mosconi è una persona di grandi capacità, con significative esperienze amministrative. Non mi interessa la provenienza politica perché, come ho sempre fatto nello scegliere le persone che mi affiancano nei diversi ambiti dell’attività amministrativa, guardo la sostanza. Il fatto che abbia accolto la mia proposta significa che ha ben compreso il senso di questa nostra azione di governo ad esclusivo servizio della Comunità. Per altro i servizi sociali – in particolare quelli rivolti alle persone più deboli della popolazione come gli anziani, i diversamente abili, i minori e le famiglie in marginalità sociale ed economica – si trovano oggi nella paradossale situazione in cui aumentano i bisogni e diminuiscono le risorse pubbliche. Jesi, malgrado i tagli dei trasferimenti statali, ha scelto di non togliere un solo euro ai capitoli del welfare. E l’Azienda Servizi alla Persona, facendo rete ed ottimizzando risorse, in questi primi anni è riuscita addirittura ad aumentare sia il livello qualitativo delle prestazioni che i servizi. Ora sarà necessario compiere ulteriori importanti scelte di programmazione che salvaguardino queste preziose attività. Sono certo che Sergio Mosconi e con lui l’intero consiglio di amministrazione, l’assemblea dei soci con il supporto del direttore sapranno operare al meglio in tal senso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.