Coltivava marijuana in casa, arrestato un 27enne | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Coltivava marijuana in casa, arrestato un 27enne

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Continua incessante l’attività di contrasto allo spaccio di sostanza stupefacente da parte della Polizia di Stato nella provincia di Ancona.

Nella giornata di ieri, gli investigatori della Squadra Mobile di Ancona hanno arrestato un Italiano (O.T. ’91) perché trovato in possesso di 700 grammi di marijuana.

I poliziotti si erano recati presso il condominio dove abitava il giovane  e, una volta all’interno dell’androne sentivano un forte odore di marijuana, visto il periodo della fioritura, per cui si procedeva ad individuare l’appartamento da cui proveniva. Il giovane che già ha precedenti per spaccio, avendo notato la presenza dei poliziotti e temendo una perquisizione immediata, inutilmente cercava di disfarsi dello stupefacente lanciando dalla finestra un sacco pieno di marijuana appena raccolta.

Inoltre, nel tentativo di eliminare le prove, incendiava alcune piante in fioritura che erano all’interno della sua serra da coltivazione. Vista la situazione di pericolo gli agenti facevano irruzione bloccando il giovane e ponendo in sicurezza i locali spegnendo le fiamme.

All’interno della stanza del giovane era stata allestita una serra con il classico “grow box” dotato di una potente lampadaHPS, ed alcune boccette di fertilizzante. Oltre alle piante di marijuana venivano rinvenute sparse nella stanzetta e nella cucina le restanti parti delle piante con le inflorescenze che il giovane aveva sradicato e tentato di bruciare.

Sono state sequestrate nr. 4 piante pronte per essere raccolte ed il cui prodotto doveva essere utilizzato per alimentare il mercato dello spaccio di sostanza stupefacente sul territorio anconetano oltre all’attrezzatura “grow box.

Il giovane ha cercato di giustificare la sua condotta affermando che pensava approvate nuove leggi  che consentivano la coltivazione della marijuana come in altri Stati.

O.T è stato tratto in arresto dai poliziotti e collocato ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto e posto l’imputato agli arresti domiciliari

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.