Settimo compleanno della biblioteca La Fornace con Kenzie e Rudy Rotta

MOIE – Il centro culturale “eFFeMMe23” biblioteca La Fornace di Moie festeggia il settimo anno di attività. Un matrimonio, quello con la comunità di Maiolati Spontini e della Media Vallesina, per nulla in crisi, anzi più solido che mai, come confermano anche gli ultimi dati sugli iscritti e sui prestiti librari, ancora in crescita. Una struttura capace di quadruplicare il numero degli iscritti (erano circa 1.200 nel 2008) tanto da raggiungere quasi quello dei residenti di Moie, e questo perché la maggioranza dei possessori della “bibliocard” arriva proprio da fuori Comune. Insomma, la testimonianza concreta di un servizio in rete, condiviso con il territorio circostante.

Anche quest’anno, quindi, l’Amministrazione comunale ha organizzato una serie di iniziative per festeggiare insieme con i cittadini un compleanno vissuto con attesa e partecipazione non solo dal folto esercito dei lettori e degli habitué della biblioteca ma anche dall’intera cittadinanza, grazie a incontri ed eventi musicali di grande richiamo, tutti ad ingresso gratuito.

“Abbiamo pensato ad una chiave di lettura di questo compleanno collegando il sette alle note musicali – spiega il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi – e così abbiamo deciso di puntare sulla musica e sul coinvolgimento dei gruppi locali, passando per la filarmonica e le corali. Nonostante l’esigenza sempre più pressante del risparmio, abbiamo messo in piedi una tre giorni densa di appuntamenti di grande qualità”.

La rassegna dedicata ai sette anni de La Fornace inizierà giovedì 27 per concludersi sabato 29 novembre. “I can’t get no vs Obla di obla da” è l’originale titolo della tre giorni.

“È un omaggio – spiega sempre Grizi – al grande Rudy Rotta, che chiuderà sabato la rassegna e il cui album più famoso richiama la rivalità fra i Beatles e i Rolling Stones”.

Il primo atto del compleanno va in scena giovedì 27 novembre alle ore 19 con l’inaugurazione della mostra di Franco Bracciante “Viaggio tra mito e realtà”, che resterà aperta fino al 14 dicembre negli orari della biblioteca. Seguirà il “Bio Aperitivo” con prodotti biologici offerto da BioLogicheMarche Alle ore 21 serata in musica con la Società Filarmonica Gaspare Spontini, i Giovani Solisti della Filarmonica e il Coro Polifonico Gaspare Spontini. Venerdì 28 novembre la festa sarà per i più piccoli che, alle 17.30, potranno partecipare al laboratorio “Aspettando il Natale”, per bambini dagli 8 ai 13 anni a cura del Gruppo Volontari della Biblioteca LaFornace (incontro per massimo 10 bambini in possesso della Bibliocard personale, per iscrizioni 0731/702206). Ma alle ore 21 l’appuntamento è per chiunque vorrà vivere una serata di allegria e buona musica. A firmare il venerdì sera, infatti, sarà il gruppo mojarolo “Callarola Pop”, che proporrà 40 anni di musica. Sabato 29 novembre si inizia alle 10 di mattina con il laboratorio creativo “Il mandala della pace. L’armonia tra suono e natura”, rivolto ad adulti e bambini e organizzato in occasione della mostra Senzatomica che si terrà a Jesi al Palazzo dei Convegni dal 1° al 15 dicembre. I partecipanti potranno portare a piacere materiali e oggetti naturali. Il momento forse più atteso della rassegna sarà nel pomeriggio, dalle 16 alle 18.30, con il “Buon compleanno Biblioteca!”.

Ospite d’onore Kenzie Freestyler, vincitore dell’ottava edizione di Tecniche Perfette, la più importante manifestazione italiana dedicata all’hip hop e in modo particolare al freestyle. Tecniche Perfette è una gara a livello nazionale che punta sull’abilità dei concorrenti nell’arte della rima libera. Kenzie si esibirà insieme con Dj West e con le voci bianche del Coro Polifonico Gaspare Spontini. A presentare l’evento saranno i ragazzi di Radio Mix 9 e ¾, la radio ufficiale della biblioteca La Fornace. Dopo la musica, torta per tutti e diretta su radio incredibile.com. Ma non finisce qui.

Alle ore 21.15 sarà la volta di Rudy Rotta, con lo spettacolo “Acoustic project”, anteprima del San Severino Winter. Rudy Rotta, chitarrista, cantante e compositore viene annoverato nell’olimpo dei migliori artisti blues a livello internazionale.

Insieme a Rotta, voce e chitarre, ci saranno Pippo Guarnera (piano/organo), Renato  Marcianò (contrabbasso) e Giorgio Poggiani (armonica). L’ingresso nell’auditorium de La Fornace sarà consentito fino ad esaurimento posti.

Intanto la biblioteca si prepara ad affrontare il 2015 con importanti novità sul piano informatico, a partire dalla creazione di un’app dedicata a La Fornace. “Abbiamo sempre puntato su un’offerta di servizi moderna e all’avanguardia ma dopo sette anni – osserva Grizi – dobbiamo rinnovarci. Una nuova sfida, quindi, che siamo pronti a vincere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*