Sgarbi vs Di Matteo: il M5S Jesi porta la questione in Consiglio comunale | | Password Magazine

Sgarbi vs Di Matteo: il M5S Jesi porta la questione in Consiglio comunale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il Movimento 5 Stelle di Jesi, “dopo le recenti gravissime affermazioni del neo assessore siciliano Vittorio Sgarbi (nonché assessore presso la Giunta di Urbino) con le quali ha pesantemente attaccato il PM della Procura di Palermo Antonino di Matteo, da sempre impegnato in importantissime indagini contro la Mafia”, ha deciso di presentare un Ordine del Giorno per il prossimo Consiglio Comunale di oggi (lunedì 18). “Nel nostro atto – si legge in una nota stampa – si impegna il Consiglio ad esprimere piena solidarietà al PM Antonino di Matteo per questo ennesimo attacco alla sua persona e sostegno per il suo impegno contro la mafia, nonché a manifestare sdegno e censura nei confronti delle affermazioni dell’Assessore Vittorio Sgarbi, ritenendole inappropriate ed inopportune per un amministratore pubblico”.

Nel giugno del 2016 il Comune di Jesi ha riconosciuto la civica benemerenza e la cittadinanza onoraria al PM Nino di Matteo proprio a seguito delle gravi minacce di morte emerse in alcune intercettazioni del boss Riina: “Abbiamo perciò ritenuto doveroso, a fronte dell’inaudito attacco pubblico di Sgarbi, far esprimere e confermare in Aula dal Consiglio jesino nuovamente, senza se e senza ma, solidarietà al magistrato – spiegano i grillini –  Poiché riteniamo che la lotta alla mafia non può essere terreno di scontro politico o di battaglie strumentali tra partiti, liste o movimenti politici, abbiamo proposto anche a tutti gli altri capigruppo di sottoscrivere l’ordine del giorno, augurandoci che possa avere la massima condivisione possibile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.