Si apre il 16 ottobre la 48ª Stagione Lirica del Teatro Pergolesi

JESI – Al via la 48ª STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE del TEATRO G.B. PERGOLESI DI JESI con “Nabucco” di Verdi, venerdì 16 ottobre alle ore 20,30 e domenica 18 ottobre alle ore 16 con anteprima riservata ai giovani mercoledì 14 ottobre ore 16. Direttore d’orchestra Aldo Sisillo, regia e scene di Stefano Monti.

La Stagione, dedicata a Mario Del Monaco nel centenario della nascita, prosegue poi il 13 e 15 novembre con “Don Pasquale” di Donizetti, diretto da Giuseppe La Malfa con la regia di Andrea Cigni. L’11 e 13 dicembre appuntamento con “La Vedova allegra” di Lehár, direttore d’orchestra Antonio Pirolli e regia di Vittorio Sgarbi.

Si apre venerdì 16 ottobre alle ore 20.30 e domenica 18 ottobre alle ore 16, con un’anteprima giovani il 14 ottobre alle ore 16, la 48ª STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE del TEATRO G.B. PERGOLESI DI JESI curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini, con una nuova produzione di “Nabucco” di Giuseppe Verdi, dramma lirico in quattro parti su libretto di Temistocle Solera, dal dramma Nabuchodonosor di Auguste Anicet-Bourgeois e Francis Cornu e dal ballo Nabuccodonosor di Antonio Cortesi.

Il titolo, che manca da Jesi dal 2003, nasce da una coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Modena, Fondazione Pergolesi Spontini e Fondazione Teatri di Piacenza, dall’allestimento dell’Ópera de Tenerife – Auditorio “Adán Martín”. Ne cura regia e scene il modenese Stefano Monti con l’intervento straordinario di elementi scenici dello scultore Vincenzo Balena, costumi di Massimo Carlotto e luci di Nevio Cavina.

La direzione musicale è affidata ad Aldo Sisillo alla guida dell’Orchestra dell’Opera Italiana e di un cast che vede nei ruoli principali Carlos Almaguer (Nabucco), Maria Billeri (Abigaille), Ramaz Chikviladze (Zaccaria), Leonardo Gramegna (Ismaele) ed Elisa Barbero (Fenena). Completano la compagnia di canto Paolo Battaglia (Il Gran Sacerdote di Belo), Roberto Carli (Abdallo), Alice Montanaro (Anna). Il Coro Lirico Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” è preparato da Carlo Morganti.

Rappresentato per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano il 9 marzo 1842, “Nabucco” ebbe un tale successo da essere replicato per ben 57 recite consecutive, affermando così il nome di Verdi fra i grandi compositori dell’epoca. L’opera, che si svolge fra Gerusalemme e Babilonia, racconta il martirio del popolo ebraico, esiliato dalla propria terra per opera di Nabuccodonosor, re degli assiri. Il contesto storico fa da sfondo all’amore impossibile fra l’ebreo Ismaele e Fenena, principessa assira figlia di Nabucco. Grande affresco corale, Nabucco divenne ben presto l’emblema del patriottismo risorgimentale ottocentesco, che si identificava con le vicissitudini del popolo ebraico e che fece del coro del “Va’ pensiero” un inno alla liberazione dall’occupazione austriaca.

“Ho cercato di rispettare con gusto e rigore certi riferimenti storici e i contenuti del racconto verdiano – racconta il regista Stefano Monti – sottolineando momenti di imponente monumentalità in uno spettacolo di impostazione classica. Volevo raccontare una storia senza tempo, sempre attuale, che attraverso alcuni simboli del passato potesse parlare anche agli spettatori di oggi, di un tempo presente che ancora una volta colpisce duramente singoli individui e popoli. Nabucco non è solo un’esperienza musicale o teatrale, o più in generale culturale, ma di vita. I suoi drammi personali sono in perfetto equilibrio con quelli collettivi; l’esperienza del dolore diventa un modo per conoscere se stessi e riconoscere gli altri”.

Il cartellone della 48ª STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE del TEATRO G.B. PERGOLESI DI JESI, dedicato a Mario del Monaco in occasione del centenario della nascita, prosegue poi con Don Pasquale di Gaetano Donizetti, dramma buffo in tre atti su libretto di Giovanni Ruffini e Gaetano Donizetti, in scena venerdì 13 novembre alle ore 20.30 e domenica 15 novembre alle ore 16 (anteprima giovani l’11 novembre alle ore 16). Giuseppe La Malfa dirige la Form Orchestra Filarmonica Marchigiana, Il Coro Lirico Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” è preparato da Carlo Morganti. La regia è di Andrea Cigni, scene e costumi di Lorenzo Cutùli, light designer Fiammetta Baldiserri. Protagonisti della compagnia di canto sono Paolo Bordogna (Don Pasquale), Pablo Garcia Ruiz (Malatesta), Maria Mudryak (Norina), Pietro Adaìni (Ernesto) e Claudio Grasso (un notaio).

L’opera, rappresentata l’ultima volta a Jesi nel 1984, vede la Fondazione Pergolesi Spontini capofila di una coproduzione con i Teatri di OperaLombardia (Fondazione Donizetti di Bergamo, As.Li.Co. – Teatro Sociale di Como, Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona, Fondazione Teatro Fraschini di Pavia), in nuovo allestimento della stessa Fondazione con Teatri di Opéra-Théâtre de Clermont-Ferrand, Opéra de Reims, Opéra-Théâtre de Limoges, Opéra de Rouen Haute-Normandie, Opéra Théâtre Saint-Étienne, Opéra de Massy, Opéra Grand Avignon, Opéra de Vichy.

Il nuovo allestimento de La Vedova Allegra di Franz Lehár, operetta in tre parti su libretto di Victor Léon e Leo Stein, va in scena venerdì 11 dicembre alle ore 20.30 e domenica 13 dicembre alle ore 16 con anteprima giovani il 9 dicembre alle ore 16. La produzione della Fondazione Pergolesi Spontini è diretta da Antonio Pirolli e curata da Vittorio Sgarbi con le coreografie di Cinzia Scuppa. Suona la Form Orchestra Filarmonica Marchigiana, Il Coro Lirico Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” è preparato da Carlo Morganti.

Nel cast sono Valeria Esposito (Hanna), Alessandro Safina (Danilo), Francesca Tassinari (Valencienne), Christian Collia (Camille), Armando Ariostini (Barone Zeta), Gennaro Cannavacciuolo (Njegus), Enrico Giovagnoli (St.Brioche), Alex Martini (Cascada), Teresa Di Bari (Sylviane), Carolina Lippo (Olga), Miriam Artiaco (Praskowia).

Tra le novità del cartellone lirico 2015, è la nascita del marchio “Ancona Jesi Opera” che si lega al primo cartellone integrato tra le Stagioni Liriche del Teatro Pergolesi di Jesi e del Teatro delle Muse di Ancona. L’iniziativa prevede, tra l’altro, una serie di agevolazioni per il pubblico tra cui la consegna agli abbonati della tessera OperaCard che prevede agevolazioni per i biglietti della Stagione Lirica di Ancona.

La Fondazione Pergolesi Spontini proporrà inoltre ad inizi 2016 l’opera Le Nozze di Figaro di Mozart, in una nuova produzione de “La Bottega Peter Maag” ideata e promossa dal direttore d’orchestra Nicola Guerini già presidente del Fondo Peter Maag, in collaborazione con Fondo Musicale Peter Maag. dedicata agli studenti e ai giovani nell’ambito del pluriennale progetto della Fondazione Pergolesi Spontini “Ragazzi all’Opera”. La produzione è interpretata dagli artisti selezionati per il progetto “Verso Mozart”, laboratorio di recitazione per cantanti a cura di Leo Muscato in collaborazione con Verona Opera Academy.

Sempre ad inizi 2016 (data da definire), appuntamento con l’Omaggio a Mario Del Monaco, concerto lirico e conferenza per ricordare i 100 anni dalla nascita del grande tenore.

La 48ª Stagione Lirica del Teatro Pergolesi è curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini, azienda culturale di produzione e servizi per il territorio, sotto la guida dell’amministratore delegato William Graziosi e del Consiglio di Amministrazione presieduto dal Sindaco di Jesi Massimo Bacci (presidente) e dal Sindaco di Maiolati Spontini Umberto Domizioli (vicepresidente), con la progettazione di Giovanni Oliva nella sua qualità di consulente per le Attività Artistiche della Fondazione Pergolesi Spontini.

La manifestazione si avvale del sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del sostegno della Regione Marche, dei Soci Fondatori Comune di Jesi e Comune di Maiolati Spontini, dei Partecipanti Aderenti Comune di Monsano, Comune di Montecarotto, Comune di San Marcello, del Partecipante Sostenitore Camera di Commercio di Ancona, dei Fondatori Sostenitori Art Venture (Gruppo Pieralisi – Leo Burnett – Moncaro – New Holland-Gruppo Fiat – Starcom Italia), con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, con la collaborazione di Comune di Ostra e Accademia di Belle Arti di Macerata ed il patrocinio del Consiglio Regionale delle Marche. Media partner Classica. Sponsor tecnico Santarelli & Partners e Food Brand Marche. Sponsor principale Banca Marche.

Programmi completi e biglietti su www.fondazionepergolesispontini.com

INFO

Fondazione Pergolesi Spontini

Tel. 0731.202944, www.fondazionepergolesispontini.com

Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi

Piazza della Repubblica, 9 – 60035 Jesi (AN), tel. 0731 206888 – fax 0731 224105

biglietteria@fpsjesi.com

Orario biglietteria: dal mercoledì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17 alle ore 19.30 e da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli nelle diverse sedi – festivi chiuso (chiusura estiva dal 29 giugno al 17 agosto 2015. Per informazioni rivolgersi agli uffici: tel. 0731 202944)

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*