Si cercano figuranti per l'opera "Tosca" al Teatro Pergolesi

JESI – La Fondazione Pergolesi Spontini cerca figuranti per Tosca di Puccini, 10 ragazzi di bella presenza per il ruolo di soldati. Le selezioni per la seconda opera nel cartellone della 47^ stagione lirica del Teatro Pergolesi avranno luogo lunedì 27 ottobre alle ore 15 presso le Sale Pergolesiane.

La Fondazione Pergolesi Spontini ha indetto la selezione per i figuranti di Tosca, seconda opera lirica nel cartellone della 47esima stagione lirica del Teatro Pergolesi.

Le selezioni avranno luogo lunedì 27 ottobre alle ore 15 presso le Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi, inPiazza della Repubblica 9 (entrata vicolo laterale destro).

Per il capolavoro pucciniano – che andrà in scena a Jesi venerdì 7 novembre alle ore 20,30 e domenica 9 alle ore 16 (anteprima giovani mercoledì 5 novembre alle ore 17), si cercano dieci ragazzi di bella presenza e fisico snello, preferibilmente alti, da impegnare principalmente nel ruolo di soldati. Possono partecipare alle selezioni coloro che hanno compiuto il diciottesimo anno di età e non oltre i 45 anni; si chiede inoltre la massima disponibilità alle prove previste per il mattino e/o pomeriggio e/o sera in tutte le sedi teatrali indicate.

I selezionati potranno vivere l’emozionante esperienza del palcoscenico, in un titolo del grande repertorio lirico proposto dalla Fondazione Pergolesi Spontini in coproduzione con Teatro dell’Aquila di Fermo, nell’allestimento originario realizzato in coproduzione tra Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, Sferisterio Opera Festival di Macerata, Teatri S.p.A. di Treviso – Società Strumentale della Fondazione Cassamarca.

Antonio Pirolli – già direttore del Teatro di Ankara dal 1995 al 2001 e dal 2002 direttore del Teatro d’Opera di Istanbul – dirige la FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana ed il Coro Lirico Marchigiano “V. Bellini” (maestro del coro è Carlo Morganti). Regia scene e scene e costumi sono del veneziano Massimo Gasparon. Nel cast grandi interpreti delle scene liriche internazionali quali il soprano greco Dimitra Theodossiou che ha debuttato il ruolo di Floria Tosca con grande successo di critica lo scorso febbraio a Lecce, il tenore Leonardo Caimi che debutta nel ruolo di Mario Cavaradossi, e il baritono americano Thomas Hall quale Barone Scarpia. Nella compagnia di canto sono inoltre Fabrizio Beggi (Angelotti), Saverio Pugliese (Spoletta), Paolo Orecchia (Sagrestano ), Giacomo Medici(Sciarrone), Gianni Paci (un carceriere). Da segnalare la presenza del Coro dei Pueri Cantores “D. Zamberletti” di Macerata e del Coro di voci bianche Scuola Musicale “G.B. Pergolesi” di Jesi.

L’opera, spiega il regista Massimo Gasparon, “è ambientata in una Roma trionfante e tetra, decadente e splendente allo stesso tempo.  La Roma del Caravaggio con i suoi chiaroscuri di forte drammaticità e la Roma di Bernini e di Borromini, marmorea e funebre si fondono per dare unità di luogo e di tempo attraverso una scenografia unica e tripla che da chiesa si trasforma in palazzo e poi in carcere, senza soluzione di continuità”.

E’ possibile consultare gli annunci sulle selezioni sul profilo Facebook della Fondazione Pergolesi Spontini e nel sitowww.fondazionepergolesispontini.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.