Si chiude la rassegna cinematografica sulla Grande Guerra | | Password Magazine
Banner4Baffi

Si chiude la rassegna cinematografica sulla Grande Guerra

JESI – Gran finale della fortunata rassegna sul cinema della Grande Guerra organizzata dal Comune di Jesi e dall’Istituto Storia Marche per il centenario dell’entrata dell’Italia nel primo conflitto mondiale (1915-2015). Giovedì prossimo, alle 21.15, presso il teatro “Il Piccolo” annesso al complesso parrocchiale di San Giuseppe, sarà proiettato il film di Stanley Kubrick “Orizzonti di gloria”, del 1957, forse la migliore pellicola di sempre sulla prima guerra mondiale. Il film fu il quarto lungometraggio di Stanley Kubrick che si misurò con il tema della guerra e con quel mondo militare che qui, come nel successivo “Full metal jacket” del 1987,  venne sottoposto ad una critica talmente severa da suscitare reazioni e prese di distanza.

In Francia, paese il cui esercito al tempo della Grande Guerra è al centro della vicenda narrata dal film, l’opera di Kubrick fu proibita fino al 1975. L’azione è situata sul fronte occidentale, nel 1916. Una divisione francese tenta inutilmente di sfondare le linee tedesche che, attestate su una piazzaforte imprendibile chiamata “Il Formicaio”, resistono coraggiosamente. Un generale, smanioso di promozioni, lancia il suo reggimento sul Formicaio condannando i suoi uomini a uno spaventoso massacro. Per coprire le sue responsabilità, decide di processare tre soldati scelti a caso per codardia. La sorte dei tre è segnata, dovendo fare da capro espiatorio per coprire l’ambizione e l’inettitudine del generale e degli alti comandi.

La proiezione, a ingresso libero, sarà introdotta da Amoreno Martellini dell’Università di Urbino e ricercatore presso l’Istituto Storia Marche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.