Sindaco e Giunta incontrano gli studenti del Galilei | Password Magazine

Sindaco e Giunta incontrano gli studenti del Galilei

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Giovedì 1 febbraio gli studenti della classe terza A dell’indirizzo biotecnologie ambientali dell’IIS “Galilei” di Jesi hanno ricevuto una gradita sorpresa, la visita del sindaco di Jesi Massimo Bacci accompagnato da ben quattro assessori della giunta: Marisa Campanelli (politiche giovanili e tempo libero), Ugo Coltorti (sport e turismo), Cinzia Napolitano (mobilità sostenibile ed igiene urbana) e Roberto Renzi (lavori pubblici ed urbanistica).

Tutto è partito da un approfondimento sulle differenze tra i comuni medievali e quelli odierni svolto in classe durante le ore di storia a cui ha fatto seguito l’idea di scrivere delle lettere ad alcuni assessori e al sindaco relativamente ad alcune problematiche di natura ambientale e sociale ritenute dai ragazzi particolarmente rilevanti.

Ebbene nel giro di poco tempo è arrivata la disponibilità sia da parte del sindaco che degli assessori ad incontrare gli studenti per discutere con loro circa le criticità riscontrate.

Con emozione ed orgoglio il Galilei li ha accolti nell’aula magna per esplicitare ancor meglio le preoccupazioni su tematiche quali la sicurezza, il degrado dell’ambiente urbano, il verde pubblico, le ciclabili, gli impianti sportivi, sollecitando chiarimenti e risposte.

Fin da subito si sono trovati tutti d’accordo studenti ed autorità  nel riconoscere che esiste una relazione tra degrado urbano, senso di insicurezza dei cittadini, paura della criminalità e aumento del numero dei reati e che il modo migliore per interrompere questo circolo vizioso è il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini con gesti riparatori; per questo fin da subito i ragazzi hanno espresso il loro desiderio di collaborare con la pubblica amministrazione proponendo  gesti di cura del proprio territorio.

Le prime parole che il sindaco Bacci ha rivolto ai ragazzi sono state infatti di invito a sentire il “bene pubblico come bene comune” perché solo in questo modo si può evitare che parchi cittadini quali quello del Vallato o degli Orti Pace subiscano ripetutamente atti di vandalismo, anche perché il Comune in questi ultimi anni ha visto sempre più calare le risorse a disposizione per sistemare le criticità, che di certo con un po’ più di senso civico e di responsabilità potrebbero diminuire.

Sulla stessa linea gli assessori Coltorti e Renzi che hanno sottolineato come molto tempo e molto denaro venga perso dalla pubblica amministrazione dietro le emergenze conseguenti agli atti di vandalismo.

A seguire si è discusso dello stato delle ciclabili a Jesi con l’assessora Napolitano che ha fatto presenti ai ragazzi le difficoltà nel costruire percorsi ciclabili in città non costruite a misura di bicicletta, mentre la Campanelli ha ribadito l’importanza che i giovani aiutino il Comune nel predisporre una campagna di comunicazione e sensibilizzazione sul bene comune e il rispetto dell’ambiente tra i loro coetanei.

L’incontro si è concluso con la consegna al sindaco e agli assessori di un mazzetto di erbe officinali provenienti dall’orto botanico della scuola ed una visita allo stesso giardino la cui manutenzione è svolta dagli studenti dell’indirizzo ambientale durante alcune delle ore di alternanza scuola-lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.