Sit-in "Pro Vita" con immagini choc contro le donne che vanno ad abortire | | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Sit-in “Pro Vita” con immagini choc contro le donne che vanno ad abortire

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – «Ogni venerdì, giornata in cui si praticano le interruzioni di gravidanza alla casa di cura convenzionata Villa Igea di Ancona, un gruppo di persone militanti del movimento “ProVita” molestano ed infastidiscono le donne che si sottopongono all’ interruzione volontaria di gravidanza».

A denunciare il fatto è il coordinamento #194senzaobiezione Marche, che raccoglie numerose associazioni  e singole impegnate nella battaglia per la autodeterminazione delle donne e per la difesa ed applicazione della legge 194/78 (in materia di maternità consapevole ed interruzione volontaria della gravidanza)

«Un gruppo di attivisti del movimento ‘ProVita’ si riunisce con cartelli e volantini allo scopo  di dissuadere le donne dalla pratica abortiva – fa sapere il coordinamento – Tali individui, non contenti di stare conducendo una campagna contro la legge 194, campagna che utilizza vele pubblicitarie mobili che diffondono notizie false e fuorvianti dall’evidenza scientifica e biologica, molestano (è l’unico termine possibile) le donne che si recano a fare un intervento medico del tutto legittimo mostrando loro immagini di feti insanguinati e bollandole come assassine».

La denuncia ha fatto scattare i Radicali Storici delle Marche, sentiti «in dovere di manifestare contro questa situazione di illegalità che si perpetua dentro il parcheggio di Villa Igea» e annunciando un sit-in di protesta presso la casa di cura in questione in data 6 luglio dalle ore 9:00 alle ore 11:00.

«Con queste dissuasioni, a mo’ di incursione di medioevale memoria, i “Pro Vita” violano il diritto della donna alla privacy – si legge in una nota stampa –  sempre gli stessi usano come metodo di dissuasione immagini violente e ascientifiche. Inoltre non rispettano, lor signori, le leggi dello Stato. In violazione della Legge 194/ in violazione del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in vigore dal 1º gennaio 2004/ in violazione del Decreto legislativo n. 74/92. Per il ripristino della legalità e per difendere il diritto delle donne ad usufruire dell’IVG in modo consono, ci ritroveremo venerdì prossimo (6 luglio) noi “Radicali Storici delle Marche” presso la casa di cura Villa Igea di Ancona»..

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.