Sold out al Moriconi per "Il gatto con gli stivali". Domenica doppio appuntamento | | Password Magazine

Sold out al Moriconi per “Il gatto con gli stivali”. Domenica doppio appuntamento

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Pienone al Teatro Moriconi oggi pomeriggio per lo spettacolo della compagnia Teatro Verde di Roma “Il gatto con gli stivali” nell’ambito della 33esima Stagione Teatro Ragazzi dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata. Una messa in scena piena di sorprese, con due bravissimi attori e cantanti, burattini, scatole, scatoloni, trucchi, e tanta, tanta musica. Lo spettacolo (di Roberto Marafante, regia Emanuela La Torre, in scena Giovanni Bussi ed Andrea Calabretta) prende spunto dalla nota fiaba tradizionale europea. L’astuzia del gatto e il suo padroncino povero hanno conquistati i piccoli spettatori. Il Gatto con gli Stivali è la favola delle apparenze in cui si denuncia, sorridendo, l’ipocrisia dei rapporti umani. Domenica 11 dicembre la Stagione prosegue con due spettacoli: “Storia di un palloncino” alle ore 16 al Teatro Goldoni di Corinaldo con la compagnia Stilema Unoteatro, e “Le avventure di Pulcino!” a cura dell’ATGTP alle ore 17 presso la Sala Italia di Serra De’ Conti.

A Corinaldo, in “Storia di un palloncino”, di e con Silvano Antonelli, un attore racconta la storia di un Palloncino azzurro che, a differenza degli altri palloncini, non riesce a fare a meno di scappare verso l’alto. Se la mamma gli fa il bagno e si distrae un attimo per prendere l’asciugamano lui… vola via. Anche quando va a scuola non riesce mai a stare fermo nel banco e vola … sul soffitto a parlare con il lampadario. Il Palloncino azzurro non lo fa apposta, mentre sta facendo una cosa i suoi pensieri volano a fantasticarne un’altra. Il papà e la mamma sono preoccupati e lo portano dal dottore, ma lui scappa anche da lì e vola così in alto da finire nel “paese più per aria che c’è”. Finalmente può pensare tutto quello che vuole … ma non gli viene in mente niente. Ora che è arrivato così in alto da vedere il mondo come un puntino, è verso quel puntino che vuole tornare. Attraverso il personaggio del Palloncino azzurro i bambini diventano protagonisti di una storia che parla della voglia di libertà, del senso di responsabilità e del filo che lega il mondo ideale che si desidera, con il provare, insieme agli altri, a realizzarlo.

 

A Serra De’ Conti, va in scena “Le avventure di pulcino”, uno spettacolo poetico e divertente – testo e regia di Francesco Mattioni, Diego Pasquinelli, Silvano Fiordelmondo – i cui protagonisti sono la bravissima attrice Lucia Palozzi nei panni di Gelsomina, e un pulcino in cerca di una mamma. Gelsomina, un po’ barbona e un po’ bambina, di mestiere fa l’aggiusta cose. Un bel giorno nella sua bottega arriva una vecchia valigia con dentro un pulcino di stoffa che, appena riparato, inizia a vivere una nuova vita. Ad aiutarlo in questa ricerca, insieme a Gelsomina, arriva anche 3×2 uno strampalato anatroccolo proveniente dallo spazio che si metterà a capo della spedizione. Un viaggio che li porterà in una città puzzolente fatta di cartoni, poi in un bosco di ombrelli e ventagli ed infine in un enorme mare blu. Lo spettacolo è realizzato tramite l’uso di oggetti di recupero, con pupazzi mossi su di un grande tavolo che trasformandosi, diventa di volta in volta la base per le scene. Il tutto arricchito da musiche originali e canzoni cantate dal vivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.