Sold out per il Pitecus di Rezza-Mastrella | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Sold out per il Pitecus di Rezza-Mastrella

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sold out ieri sera in piazza delle Monnighette per Antonio Rezza e Flavia Mastrella con il loro Pitecus. Invitati dall’associazione Valvolare, la serata si è svolta con il contributo della Fondazione Pergolesi Spontini e dell’Hemingway Cafè che ha in serbo molte sorprese per l’estate jesina. Applausi a scena aperta per Pitecus, spettacolo che già era stato in città negli anni Novanta, studiato nei dettagli da Antonio Rezza che da solo interpreta decine di personaggi i quali vestono le scenografie preparate da Flavia Mastrella.

Teli colorati scorrono su un’asta e si mettono al servizio di Rezza quasi a diventare il suo abito di scena e allo stesso tempo un sipario sullo sfondo che interagisce con l’attore: “Si tratta di uno spettacolo dalla tecnica completamente innovativa e che nessuno usa. È la nostra particolarità – racconta a Password l’attore – Il pubblico ci ama per questo”.

Il grande merito di Rezza e Mastrella è di riuscire a sovvertire ogni comune senso di fare teatro, riuscendo ad essere unici, con una propria mimica e un proprio linguaggio: “Non siamo così pezzenti da voler inviare messaggi al pubblico attraverso il teatro, vogliamo essere superiori – commenta Rezza – Dalla scena, ci piace piuttosto trasmettere  emozioni ed energia alla platea”.

Pitecus gioca sulla provocazione e porta in scena il paradosso di situazioni e atteggiamenti, rendendo più percepibili le assurdità della realtà con un cinismo che induce il pubblico a ridere di se stesso: “La vera comicità è quella demoniaca  – precisa Rezza – Da vent’anni a questa parte si assiste ad un peggioramento della comicità, dovuta all’illusione che ognuno possa far ridere in modo lineare. Come nella satira, che detesto”.

Tra i programmi futuri del duo Rezza /Mastrella, spettacoli a Roma e in Abruzzo, alcuni lavori per New York e infine progetti cinematografici.

Foto da pagina Associazione Musicale Valvolare

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.