Matt Cancelleria
Vai al Sito

SOS mal di schiena: consigli e rimedi

Prima o poi capita a tutti di dover fare i conti con il mal di schiena. Circa l’80% delle persone, secondo le stime, è destinato a soffrirne. Le cause possono essere molteplici, più o meno gravi.

Il più delle volte, però, si tratta di un problema dovuto ad “errori” nella vita di tutti i giorni: uno sforzo fisico improvviso o improprio, una posizione sbagliata nel sonno o al lavoro, chili di troppo. Atteggiamenti o vizi di postura che, fortunatamente, possono essere corretti o prevenuti. A parlarcene, sono il dott. Marco Torresi e la prof.ssa Michela Santoni del Centro di chinesiologia e postura Chipos di Jesi: “Il dolore è un campanello di allarme – spiegano – Purtroppo la quotidianità ci costringe a star seduti la maggior parte del tempo, sin da bambini. Dai banchi di scuola, insomma, alla scrivania. La nostra struttura è fatta per adattarsi alla funzione che siamo soliti svolgere: uno stile di vita sedentario può portare ad utilizzare “cattive posture” che, a lungo andare, sono la causa del mal di schiena”.

Quali sono le posture da evitare?

“Quando siamo davanti al computer, è abitudine sbilanciare il busto verso lo schermo: assolutamente da non fare! No anche alla classica posizione “stravaccata” sul divano, con la schiena curva e flessa. E’ a rischio mal di schiena anche chi trasporta manualmente pesanti carichi o chi è costretto a mantenere una posizione seduta o eretta fissa. Ad esempio, chi guida tutto il giorno…”

Che accorgimenti prendere per migliorare la propria postura ?

“Correggere un atteggiamento è possibile. Ovviamente non senza impegno, costanza e tempo. La struttura può essere lavorata per migliorare la propria qualità della vita. Ma i risultati non si ottengono dall’oggi e domani. Si tratta di un vero e proprio percorso educativo che va seguito giorno dopo giorno”.

Da dove partire?

Nel nostro Centro Chipos, effettuiamo programmi di lavoro individuali o per piccoli di gruppi, di modo da poter valutare eseguire appieno il paziente in base alle sue specificità. Insieme a lui, ripercorriamo le posizioni che assume durante il giorno e consigliamo un programma di esercizi correttivi, da fare qui nelle nostre palestre sotto la nostra supervisione, e degli accorgimenti da prendere quando, da soli, vivono la propria quotidianità. L’importante è prestare attenzione continua alla qualità dei movimenti, imparare a percepire correttamente il proprio corpo, migliorare l’ergonomia dell’ambiente”.

 Che fare quando restiamo bloccati dal mal di schiena?

“In quel caso, consigliamo prima di tutto di consultare il proprio medico per una corretta diagnosi e conseguente terapia”.

La prevenzione inizia dall’infanzia?

“Assolutamente sì. L’attività motoria e sportiva deve essere una costante per i bambini, anche durante il periodo estivo, perché allena i muscoli e mantiene in salute la struttura. E quando si va a scuola, i piccoli dovrebbero indossare gli zaini correttamente con  gli spallacci ben regolarizzati. Il peso di per sé non è il vero nemico, anzi, è fonte di allenamento”.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*