Sosta selvaggia al Carlo Urbani, fioccano le multe

JESI – Fioccano le multe questa mattina al Carlo Urbani. Sono dovuti intervenire gli agenti della Polizia locale per risolvere il problema del parcheggio selvaggio con veicoli che ostacolavano il passaggio delle ambulanze.

Una realtà che sarebbe oramai all’ordine del giorno: la sosta lungo le rampe di viabilità che dovrebbero invece essere lasciate sgombre, per consentire il passaggio ai mezzi di soccorso. Chi non trova posto lungo la rampa arriva persino a parcheggiare nelle aiuole.

“La situazione all’ospedale è drammatica, con auto lasciate un po’ dove capita, fuori dai posteggi: un problema che si presenta ogni giorno. Occorre che qualcuno intervenga – spiega preoccupato Pasquale Liguori, coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato – Un aspetto che non si risolve aggiungendo altri parcheggi, che attirerebbero solo più macchine, ma con la regolamentazione della sosta”.

Più volte, Password ha dato notizia di automobili occupanti posti riservati alle ambulanze, così come segnalatoci da alcuni lettori.

Il Tribunale del Malato si era mostrato sensibile al problema,  suggerendo all’Asur modifiche alla viabilità e di prevedere tre distinte aree parcheggio: quella per il personale sanitario, quella per gli utenti disabili, in trattamento sanitario continuativo e donatori, e quella per i visitatori. Per questa ultima, nell’ottica di garantire un posto per tutti, il Tribunale del Malato aveva suggerito di introdurre la sosta a tariffa per ora e frazione di ora come avviene nella maggior parte delle strutture ospedaliere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*