Sosta selvaggia e ingorghi in via Bixio. Un residente: «Pericoloso per i bambini» | | Password Magazine

Sosta selvaggia e ingorghi in via Bixio. Un residente: «Pericoloso per i bambini»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sosta selvaggia e ingorghi pericolosi in via Bixio. Indignati i residenti della strada che collega via Puccini alla scuola primaria «Federico Conti» e al centro d’infanzia «Il Girotondo» interessata da problemi di viabilità. «Durante i mesi scolastici – è la segnalazione di un abitante della zona – e in particolare nelle ore di entrata e di uscita degli scolari, c’è una grossa difficoltà per i parcheggi, con la via che si affolla e le soste che diventano forzatamente ‘selvagge’, con le auto che si piazzano davanti i passi carrabili o si arrampicano sui marciapiedi tra l’altro recentemente rifatti. La situazione peggiora poi quando piove».  A complicare il quadro, la presenza di camper che «sostano stabilmente da anni nei piazzali – è la denuncia del cittadino -. Non si potrebbe con un paio di cartelli, far spostare i camper, almeno durante il periodo scolastico, nell’area di via Zannoni che il comune ha appositamente messo a loro disposizione?».

Il residente si è anche rivolto al sindaco, alla Polizia locale e agli uffici comunali preposti con una lettera per evidenziare la criticità ma finora non ha ricevuto risposte: «I grossi ingorghi sono rischiosi sia per le persone che per i bambini. A questo si aggiunge che l’incrocio tra via Bixio e via Puccini, con svolta obbligatoria a destra (non sempre rispettata), è oltremodo pericoloso, sopratutto d’inverno, poiché nelle piazzole verdi di proprietà pubblica alcuni privati hanno piantumato siepi ed alberi, mettendo recentemente a dimora addirittura quattro piante di acacia. Questo crea problemi di visibilità, nonostante la presenza di uno specchio parabolico che, essendo appannato, risulta inservibile». E aggiunge: «Non si può ridurre totalmente la visibilità in un’arteria come via Puccini ormai altamente trafficata con via Bixio frequentata per scuole, asili, centro terapeutico e residenti. Ci vorrebbero più controlli da parte della Polizia locale».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.