Spaccio di droga, in manette due giovani | | Password Magazine

Spaccio di droga, in manette due giovani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce


JESI – Duecento grammi di hashish nascosto in un borsello in casa, in manette un 18enne marocchino incensurato e un 23enne tunisino già noto alle forze dell’ordine e con precedenti per spaccio. L’operazione dell’aliquota Radiomobile, capeggiata dal maresciallo Roberto Scarpone, è iniziata questa notte. Nell’ambito di straordinari controlli su tutto il territorio, i carabinieri si sono concentrati sui luoghi maggiormente frequentati della città. All’esterno di un esercizio commerciale, i militari hanno notato i due giovani che si guardavano intorno con circospezione, poi sono saliti a bordo di un’autovettura che si è diretta in periferia. Una macchina civetta ha seguito gli spostamenti del veicolo che si è fermato proprio davanti all’abitazione dei due stranieri. A questo punto i carabinieri sono intervenuti: a bordo c’erano A.A. di 23 anni e M.C. di 18 che, mostratisi innervositi, sono stati perquisiti.

Addosso avevano rispettivamente uno e sei grammi di “fumo”. Altri 200 grammi della stessa sostanza sono  stati trovati in un borsello, nascosto nella camera che i due dividevano nella stessa abitazione. A bordo anche altri due giovani, residenti in Vallesina che probabilmente dovevano prendere la droga. La perquisizione, oltre alla droga già divisa in dosi che avrebbe fruttato circa 4mila euro sul mercato, ha permesso di rinvenire un bilancino e alcuni coltelli ancora sporchi di sostanza stupefacente. Il 23enne e il 18enne sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio e fotosegnalati. Si trovano ai domiciliari in attesa del rito direttissimo, come disposto dal Pm di turno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.