Spesa in Quartiere, è pronta la web app per fare acquisti on line in città | | Password Magazine

Spesa in Quartiere, è pronta la web app per fare acquisti on line in città

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Al via Spesa in Quartiere, la web app gratuita che consentirà ai cittadini di fare acquisti con un click. Sono già 14 i negozi e i supermercati che hanno aderito alla piattaforma, ideata e promossa da un gruppo di amici jesini, tutti d’età compresa tra i 24 e i 25 anni, che hanno messo in connessione le loro capacità e competenze accademiche per creare un progetto solidale a servizio della comunità. Sette ragazzi con la volontà di mettersi in gioco per fare del buono alla città, anche se a distanza per motivi di studio e lavoro.

«Innovazione, digitalizzazione e solidarietà sono le tre linee guida di questo progetto – spiega Riccardo Belardinelli, che nel team si occupa di comunicazione e ufficio stampa -. In 24 ore si sono registrate già 90 utenti, segno che la comunità ha risposto positivamente all’iniziativa». Basta collegarsi al sito Spesainquartiere.it , registrarsi attraverso i due percorsi – come utente o come venditore – ed entrare a far parte della rete. Il servizio è gratuito sia per il cittadino che per il commerciante che vuole aderire al servizio.  La piattaforma permette all’utente di inviare la propria lista della spesa al negoziante che preparerà quanto richiesto per il ritiro, riducendo al minimo il tempo lontano da casa. Il cittadino non dovrà fare altro che prendere la merce e pagare, evitando le file.

«Obiettivo della web app  – precisa il project manager Francesco Mariani – è fare da punto di incontro tra cittadini e supermercati, botteghe di generi alimentari e prima necessità. Abbiamo voluto donare alla città il nostro contributo per un cambio di passo, dotandola di uno strumento utile a famiglie ed esercenti, sopratutto in questo particolare momento». La web app copre già l’area territoriale di Jesi ma ben presto potrebbe coinvolgere anche i comuni limitrofi della Vallesina: «Rappresenta una sfida per il futuro –  aggiunge il web developer Francesco Gregori – la piattaforma è infatti facilmente fruibile e intuitiva per l’utente, come dimostrano i bassi tempi di durata delle sessioni». I sette ragazzi non si sono infatti posti limiti e, qualora li incontrassero, sono pronti a tutto per superarli. «Anche il sindaco ha espresso entusiasmo per l’iniziativa – concludono -, il nostro è un progetto dinamico cui chiediamo a cittadini e negozi di partecipare».

A cura di Chiara Cascio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.