Spunta un inedito di Spontini al mercato antiquario, la prima esecuzione al Festival Pergolesi Spontini | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Spunta un inedito di Spontini al mercato antiquario, la prima esecuzione al Festival Pergolesi Spontini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un inedito di Gaspare Spontini comparso improvvisamente sul mercato antiquario e del quale si ignorava l’esistenza, e prontamente acquisito, al XV FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI in programma dal 4 al 20 settembre.

Inaugurazione al Teatro Pergolesi di Jesi venerdì 4 settembre alle ore 21 con due grandi star della lirica internazionale, Eva Mei e Sara Mingardo con l’Accademia Barocca dei Virtuosi Italiani, su musiche di Giovani Battista Pergolesi.

Andromaca – “Scena ed Aria / Cari figli, alme innocenti”, come si legge sul frontespizio del manoscritto autografo di Gaspare Spontini recentemente acquisito dal Comune di Maiolati Spontini e conservato presso

l’Archivio-Biblioteca-Museo Gaspare Spontini, è una composizione giovanile della quale si ignorava del tutto l’esistenza fino a qualche anno fa, quando il manoscritto comparve improvvisamente sul mercato antiquario. Del resto sulla produzione italiana del compositore (quella cioè antecedente al suo arrivo in Francia nel 1803) vi sono ancora molti aspetti oscuri e non c’è da stupirsi se ogni tanto viene alla luce qualche nuovo lavoro del quale non ci era pervenuta notizia alcuna.

Una vera scoperta, che verrà proposta in prima esecuzione in epoca moderna al Teatro Pergolesi di Jesi venerdì 11 settembre alle ore 21 dai Virtuosi Italiani diretti da Alberto Martini con il mezzosoprano Antonella Colaianni nell’ambito del XV Festival Pergolesi Spontini, rassegna internazionale curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini e dedicata alla valorizzazione e alla riscoperta dell’opera dei due grandi compositori marchigiani, Giovanni Battista Pergolesi e Gaspare Spontini. La revisione critica della partitura di “Cari figli alme innocenti” scena e aria per Andromaca (1796) di Spontini, a cura di Federico Agostinelli per le Edizioni Fondazione Pergolesi Spontini, è stata condotta sul manoscritto autografo che sarà oggetto di analisi e tenuto in esposizione l’11 e 12 settembrenell’ambito di un Convegno internazionale di studi.

Il XV FESTIVAL PERGOLESI SPONTINI inaugura venerdì 4 settembre alle ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi, con il Concerto per Francesco Degrada, dedicato alla memoria del musicologo che fu il massimo esperto a livello mondiale dell’opera di Giovanni Battista Pergolesi; in programma, alcune delle più celebri composizioni del compositore marchigiano come Stabat Mater e i due Salve Regina,affidate a due soliste d’eccezione, Eva Mei e Sara Mingardo, suona l’Accademia Barocca dei Virtuosi Italiani, concertatore e violino solista Alberto Martini. Il concerto sarà trasmesso da Rai Radio Tre.

Il Festival prosegue fino a domenica 20 settembre sul filo conduttore della “Lacrimosa memoria, sorridente levità”, con presenze di rilievo nel panorama nazionale ed estero negli splendidi teatri storici ed in alcuni suggestivi luoghi artistici di diverse località delle Marche (a Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, Ostra, San Marcello).

Dedicato al musicologo Francesco Degrada e all’attrice Valeria Moriconi a dieci anni dalla scomparsa di entrambi, il Festival propone numerosi appuntamenti teatrali e musicali di natura assai varia, dall’omaggio agli Scarlatti, grande dinastia della musica del Settecento, fino alla Commedia ridicolosa che rivisita in chiave leggera la prova di una messa in scena de Lo frate ‘nnamorato. E poi recital che faranno rivivere pagine della Scuola cembalistica napoletana e del classicismo italiano e mitteleuropeo, spettacoli di teatro, concerti da camera e per concludere un omaggio a Pino Daniele in una kermesse che sarà al contempo memoria commossa e gioioso ricordo di un grande uomo di musica del nostro tempo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.