Stefania e Amanda Sandrelli presentano "Il bagno" a la Biblioteca La Fornace di Moie | | Password Magazine

Stefania e Amanda Sandrelli presentano “Il bagno” a la Biblioteca La Fornace di Moie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – “La bellezza passa e va, ci vuole altro nella vita, però io non mi lamento” le parole di Stefania Sandrelli che, con la figlia Sandra, ha presentato lo spettacolo “Il bagno”, in programma questa sera alle 21 presso il teatro  comunale di Maiolati Spontini. Bella la sintonia che si respira tra madre e figlia, ma soprattutto tra queste cinque donne che mettono in scena uno spettacolo tutto al femminile e di grande comicità. Quattro amiche, ognuna con la propria personalità e la propria vita, fatta di fragilità e segreti, si ritrovano a confrontarsi nell’ambiente più intimo della casa a parlare di amicizia, relazioni, segreti e colpi di scena. “Il lavoro che mi ha proposto il regista A. Longobardi, con cui condivido una lunga collaborazione professionale – ha dichiarato Amanda – mi è subito piaciuto e quando ho scelto il mio personaggio Maria Sole non sapevo ancora che un altro personaggio sarebbe stato proposto a mia madre”. Ma questo non è stato un limite, bensì un’occasione “per uscire dalle dinamiche familiari del quotidiano e confrontarsi sul palcoscenico come professioniste e colleghe”. Di parità di genere parla, invece, Serena Iansiti che interpreta il personaggio di Lou, perché “mi piacerebbe avere lo stesso compenso dei nostri colleghi uomini”. Professionalità e passione sono le luci che illuminano i volti di queste cinque attrici, senza antipatie e competizioni personali “siamo tutte brave professioniste che sanno riconoscere la propria bravura e questa consapevolezza e’ anche il segreto del successo” di questa rappresentazione che ha superato la settantesima replica a teatro.

Iscra Bini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.