Stretta dei Carabinieri sullo spaccio, un arresto per eroina | | Password Magazine
Lulù  

Stretta dei Carabinieri sullo spaccio, un arresto per eroina

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

SENIGALLIA – I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato ieri un senigalliese di 45 anni per spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in quanto era stato arrestato per lo stesso reato a fine gennaio. L’operazione è scattata ieri sera. I Carabinieri del Nucleo Operativo, avendo intuito che l’uomo stesse continuando a spacciare nonostante la misura cautelare che gli era stata applicata dal Tribunale di Ancona, hanno eseguito un servizio di osservazione a ridosso della Strada provinciale per Sant’Angelo. Ad un certo punto hanno visto giungere una Volkswagen Golf nera, con un uomo a bordo, che si fermava lungo la Strada del Cavallo. L’automobilista rimaneva in macchina. Poco dopo, il 45enne usciva di casa e a piedi raggiungeva la Golf parcheggiata a poca distanza. I due si passavano reciprocamente qualcosa, un involucro di piccole dimensioni, attraverso il finestrino. Subito dopo la Golf ripartiva mentre il quarantacinquenne tornava a casa. I Carabinieri hanno fatto scattare immediatamente l’operazione. Sia lo spacciatore che l’automobilista sono stati bloccati. L’uomo alla guida della Golf
senza opporre resistenza ha consegnato un piccolo involucro appena acquistato dietro corrispettivo di 40 euro dati dal quarantacinquenne. I due sono stati condotti alla caserma di Senigallia dove è stato accertato che il piccolo involucro di cellophane conteneva circa 1 grammo di eroina, sottoposta a sequestro insieme al corrispettivo e ai tre telefonini in uso allo spacciatore. L’automobilista, un 40enne della zona, sarà segnalato al Prefetto di Ancona.
Il 45enne invece è stato dichiarato in arresto. Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto ed ha applicato nei confronti dell’imputato la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo fissato per il prossimo 14 marzo.
Un fenomeno preoccupante l’uso di eroina nella città della spiaggia di Velluto. Nell’ultima settimana a Senigallia si sono verificati tre casi di overdose che non hanno avuto conseguenze mortali solo grazie al rapido intervento dei soccorsi e la somministrazione immediata del naloxone. La guardia resta alta da parte dei Carabinieri che hanno stretto i controlli.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.