Fondo sociale, Bacci chiede incontro con forze politiche

JESI –  Il Sindaco di Jesi Massimo Bacci torna sulla delicata questione del Fondo Sociale 2015 e indice un incontro propedeutico finalizzato al reintegro delle risorse con Consiglieri regionali e comunali.

Lo scorso 11 giugno, la sala del Consiglio comunale era stata occupata da un centinaio di cittadini, operatori e associazioni vittime del devastante taglio previsto dalla Regione Marche per il 2015: da 34 milioni ad appena un milione di euro.

A Jesi, il taglio scatterà dopo il 31 luglio,con una riduzione di 450 mila euro ai quali si aggiungerà l’eliminazione di un ulteriore fondo da 220 mila euro a 70 mila di spese in più per i minori in comunità.

L’unica speranza starebbe nel reintegro del fondo, un impegno solenne sottoscritto dall’attuale governatore delle Marche Luca Ceriscioli durante la campagna elettorale.

“Alla luce della risoluzione approvata l’11 giugno dal Consiglio Comunale – comunica il Sindaco in una lettera ai Consiglieri regionali, comunali e partiti politici – sono a chiedervi di volerVi attivare fortemente e attivamente, affinché, al di là degli schieramenti , mediante formale atto deliberativo, venga immediatamente ripristinato il Fondo Sociale 2015. Si tratta di un provvedimento assolutamente indispensabile per garantire i primari diritti delle famiglie e di chi ha un assoluto bisogno delle risorse necessarie per far fronte o lenire situazioni di assoluto disagio e difficoltà, oltre ai giusti diritti degli operatori esposti a drammatiche conseguenze lavorative”.

L’incontro si terrà venerdì 19 giugno, alle ore 21, 00 presso Palazzo Municipale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*