Tagliate le piante di visciola, Cantine del Cardinale: «Ci è crollato il mondo addosso»

SERRA DE’ CONTI – «Ci è crollato tutto addosso così velocemente che lo shock è stato forte. Ma sentire il vostro amore, è stato fondamentale per tutti noi». Con queste parole Giselle, Luca e tutta la famiglia Cardinali, proprietari dell’azienda Le Cantine del Cardinale recentemente danneggiata da una mano criminale, ringraziano l’intera comunità per i messaggi di vicinanza e solidarietà ricevuti. Sono circa 300 le piante di visciola dell’azienda che ignoti banditi hanno devastato nella notte, tagliandole con la motosega. Un atto di «una cattiveria inaudita» che l’azienda ha denunciato ai carabinieri nella speranza che i colpevoli vengano individuati.

«Abbiamo ricevuto centinaia di messaggi e di chiamate dopo che abbiamo scritto qui quello che è successo – fa sapere la famiglia – Così tanti amici e così tante proposte di aiuto, che ci hanno dato ancora più forza per non mollare. Siete stati così tanti ad offrire il vostro supporto che ci avete davvero commosso. Oggi più che mai, sappiamo che non siamo soli, ed è importantissimo per riuscire a non mollare con la testa».

Anche Coldiretti Ancona esprime vicinanza a Luca e Giselle Cardinali «per l’inqualificabile episodio che ha portato distruzione nel viscioleto aziendale. Un accadimento inquietante che scuote la tranquillità della nostra provincia. Confidiamo in una pronta risposta da parte degli inquirenti e ci mettiamo a disposizione per sostenere questi due giovani agricoltori in questo momento di difficoltà».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.