Teatro chiuso, Fondazione Pergolesi Spontini: «Siamo amareggiati e increduli» | Password Magazine

Teatro chiuso, Fondazione Pergolesi Spontini: «Siamo amareggiati e increduli»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – «Siamo dispiaciuti, amareggiati e increduli». Così la Fondazione Pergolesi Spontini commenta le misure introdotte dal nuovo Dpcm che sospende fino alle 24 novembre le attività teatrali. Un colpo al cuore per la Fondazione cittadina a una settimana dall’inaugurazione della Stagione Lirica.

L’Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) ha scritto una lettera al premier Conte e al ministro Franceschini chiedendo subito l’apertura di un tavolo di lavoro al fine di individuare possibili strumenti idonei ad affrontare le situazioni di maggiore sofferenza e a garantire più certezza per il futuro: «Una nuova chiusura delle attività del settore- si legge nel documento –  comporterebbe un colpo difficilmente superabile ed una drammatica ricaduta sulle decine di migliaia di lavoratori ed artisti, già al limite del sostentamento a causa del crollo del reddito. Si tratterebbe di una scelta devastante per l’intero Paese».

Affermazioni condivise dalla Fondazione Pergolesi Spontini che ha promosso anche all’appello Vissi d’Arte lanciato da Cultura Italiae, sottoscritto da oltre 43 mila italiani.

«Facciamo nostro l’auspicio – prosegue la Fondazione Pergolesi Spontini – e l’impegno, anche attraverso la nostra rappresentanza nazionale, affinché tale misura venga rivista al più presto forte dei dati registrati da giugno ad oggi nei luoghi di spettacolo».

Domani saranno comunicate le produzioni annullate o spostate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.