Telefonate e sms molesti alla ex. Arrestato

JESI – E’ stato arrestato ieri seri dai carabinieri  il trentenne di origini brasiliane, accusato di stalking nei confronti della sua ex.

L’uomo, P.C. L., pregiudicato, residente ad Agugliano, era già stato tratto in arresto il 3 gennaio scorso e ristretto ai domiciliari per aver perseguitato la sua ex compagna, coetanea di Jesi “colpevole” di non voler ricostruire la loro relazione sentimentale.

Quasi ogni giorno l’uomo si faceva trovare nei pressi dell’abitazione della ragazza o nei luoghi ove era solita uscire.

La situazione era precipitata quando, a fine dicembre, la ragazza rientrando in casa, aveva trovato L.P.C. all’ interno del suo appartamento e deciso di chiamare il 112. Nella circostanza l’uomo era stato denunciato per violazione di domicilio e solo successivamente la vittima di stalking si era decisa a sporgere denuncia nei confronti di L.P.C., temendo per la propria vita.

Dopo gli arresti domiciliari, però,  l’uomo ha continuato imperterrito a molestare la sua ex,  arrivando anche a centinaia di telefonate e messaggi molesti al giorno.

Su richiesta dei Carabinieri di Jesi, l’Autorità Giudiziaria di Ancona ha emesso un provvedimento restrittivo nei confronti dell’uomo, che questa volta è stato ristretto in carcere a Montacuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*