"Tempo per le famiglie" a Jesi: bambini e genitori all'asilo insieme | | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Tempo per le famiglie” a Jesi: bambini e genitori all’asilo insieme

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Sono stati presentati oggi, in sede di conferenza stampa, i nuovi progetti rivolti ai bambini compresi nella fascia d’età 0-6 anni e le loro famiglie. I progetti, supervisionati dall’assessore alle politiche giovanili Marisa Campanelli, sono gestiti nel territorio jesino dalle Cooperative COOS MARCHE e Cooperativa “La Gemma”.

“Sono progetti questi che si accodano e si aggiungono a quelli già presenti sul territorio: quello degli Sportelli d’ascolto nei nidi comunali Oasi e Romero e quelli dei progetti di sensibilizzazione su determinate tematiche, quali le dipendenze, il cyberbullismo e il passaggio dall’affettività alla sessualità, già attivi presso gli istituti comprensivi e le scuole superiori che hanno aderito. Questi nuovi progetti sono volti a dare valore alla cultura in senso lato” dice la Campanelli.

In particolare, all’interno del progetto “Be Sprint”, gestito da una rete 34 enti regionali e che coinvolge 36 strutture d’infanzia, c’è la volontà di ottemperare ai seguenti obiettivi: contrasto della povertà culturale, valorizzazione la continuità delle esperienze 0-6 anni, accrescimento della consapevolezza del ruolo genitoriale e creazione di tavoli di lavoro nei vari territori.

A livello pratico, i progetti a sostegno della realizzazione di questi obiettivi sono azioni gratuite attivabili sia per i frequentanti che per i non frequentanti degli asili nido, e relative famiglie.

Il “Tempo per le famiglie” è un servizio pomeridiano che si svolgerà, a Jesi, al centro per l’infanzia “Il Girotondo”, e le cui iscrizioni partono da oggi stesso. Vengono garantite, per un gruppo massimo di 2 gruppi alternati e composti da circa 20 coppie l’uno, iniziative ludiche, relazionali e socio-culturali, per bambini accompagnati da un adulto (nella figura di un genitore, un nonno o qualsiasi altra figura adulta). Questo tipo di servizio favorisce anche un confronto tra genitori e tra figure specializzate e figure genitoriali. A questo ultimo concetto si allinea il secondo progetto, quello relativo al sostegno alla genitorialità, aperto a tutta la cittadinanza, grazie a degli sportelli individuali con educatori o esperti; per un ulteriore intervento di supporto alle famiglie del territorio c’è poi la creazione di un equipe multidisciplinare.

Per garantire invece la continuità nella fascia 0-6 anni c’è “Continuiamo insieme”, un percorso di accompagnamento per facilitare il passaggio dei bambini dal Nido alla scuola d’infanzia, anche tramite i laboratori di potenziamento servizi, utili per accrescere il livello emotivo, cognitivo e culturale dei bambini.

L’avvio di suddetti servizi è previsto per Gennaio 2019, così come il progetto in collaborazione con il Teatro dei Ragazzi: è previsto un ciclo di incontri, all’incirca due, volti ad una consapevolezza della didattica di visione degli spettacoli teatrali, in un confronto tra educatori, insegnanti e genitori. Le famiglie che parteciperanno avranno i biglietti per gli spettacoli rivolti ai ragazzi a titolo gratuito.

 

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.