Tentata rapina al supermercato, personale minacciato di morte con un coltello | | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Tentata rapina al supermercato, personale minacciato di morte con un coltello

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Nella decorsa settimana nonostante i giorni prefestivi e festivi, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Questore della provincia di Ancona, sono stati complessivamente identificate compiutamente n. 414 persone e controllati n.101 veicoli. Grazie all’attività di prevenzione svolta dal personale delle Volanti insieme ai Reparti Prevenzione Crimine di Bologna e Perugia, sono stati individuati tre soggetti, con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, spaccio e resistenza, non residenti nel capoluogo dorico, che all’atto del controllo non avevano dichiarato motivi atti a giustificare loro permanenza ad Ancona. Il Questore, dr. Cesare Capocasa, ha disposto nei loro confronti il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per un anno, senza autorizzazione dell’Autorità di P.S.
Inoltre personale delle Volanti, interveniva in via Tronto, nel pomeriggio della Vigilia di Natale, per una richiesta di tentata rapina presso un supermercato della città.

Giunti sul posto è stato rintracciato un cittadino marocchino il quale, in evidente stato di ebbrezza alcolica, dopo aver asportato generi diversi (tra cui vino) per oltre 30 euro di spesa, vistosi sorpreso dal personale del supermercato, ha minacciato di morte i dipendenti con un coltello. All’esito dell’attività l’uomo veniva deferito in stato di libertà per furto aggravato e porto d’oggetti atti ad offendere.
Il Questore Capocasa: «La Polizia di Stato ha continuato ad essere presente anche nei giorni di festa per consentire a tutti i cittadini, sia ad Ancona che nella provincia, di trascorrere le festività in serenità e pace familiare. Esserci sempre è lo spirito del nostro servizio, ogni giorno, accanto alla comunità».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.