Terranostra: anche a Jesi torna il Festival Internazionale del Folclore | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Terranostra: anche a Jesi torna il Festival Internazionale del Folclore

JESI– Al via la 49esima edizione di Terranostra, il Festival Internazionale del Folclore che si terrà ad Apiro, da venerdì 9 a mercoledì 14 Agosto, e farà tappa anche in Piazza della Repubblica a Jesi sabato 10 e domenica 11 Agosto.

Il programma del Festival, già in fase operativa per l’edizione del prossimo anno, è stato illustrato con orgoglio ed entusiamo dal Sindaco di Jesi Massimo Bacci e dall’Assessore alla Cultura Luca Butini insieme a Ubaldo Scuppa, Sindaco di Apiro, e Federico Ciattaglia, Direttore Artistico del Festival e Presidente dell’Assocazione Culturale e Folcloristica “Urbanitas”.

Terranostra ha la volontà di far conoscere quelle che sono le abitudini, gli usi e le tradizioni di ogni continente: infatti da quest’anno può avvalersi della rappresentanza di gruppi ospiti provenienti dai 5 continenti. Artisti di fama internazionale provenienti da Botswana, Cile (Isola di Pasqua), Colombia, Honduras, Malesia, Romania e Turchia si esibiranno con musiche e coreografie tipiche, ma non mancheranno delle aree giochi all’interno del festival, così come i mercatini e la parte dedicata allo street food, per coinvolgere ogni tipo di target, dai più ai meno giovani. Non ci sarà una sola sezione attrattiva, ma durante le serate centrali, 10, 11 e 12 Agosto, ci saranno degli spettacoli di approfondimento culturale: “In questi anni è stato realizzato un meticoloso lavoro di brand, di assoluta qualità, una perfetta sintesi tra tradizioni popolari, storia e cultura dei diversi popoli del mondo. Una vera magia allo stato puro, che si coniuga con il messaggio di concordia e pace, che è quello che intendiamo lanciare, e che dovrebbe essere il fondamento di ogni società civile” – ha affermato Ubaldo Scuppa.

Tutte le serate, eccetto la serata di apertura e mercoledì 14 Agosto, sono ad ingresso libero. Sabato e Domenica il programma a Jesi prevede una miscela di spettacoli della tradizione Europea, di calore latino- americano e di etnicità: Honduras e Malesia si esibiranno sabato, mentre domenica il testimone verrà passato ai gruppi artistici provenienti dal Botswana e dalla Romania.

La novità assoluta del 2019 è la presenza del gruppo della Colombia, non totalmente folcloristico ma comprensivo anche di artisti di strada. Con oltre 200 ospiti, sono previste all’incirca 20.000 presenze in una sola settimana: “La reciproca conoscenza e l’interscambio culturale tra popoli sono il presupposto fondamentale per una società migliore, pacifica, priva di errati pregiudizi; Terranostra, anche se per soli 7 giorni, distribuisce gratuitamente pillole di umanità, motivo per cui invito tutti ad approfittarne. Buon Terranostra 20192- è l’augurio di Federico Ciattaglia.

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.