Terremoto, caduta di calcinacci in centro storico Jesi | | Password Magazine

Terremoto, caduta di calcinacci in centro storico Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Piovono calcinacci dai tetti in centro storico, alcuni tratti di marciapiede sono stati messi in sicurezza con il nastro bianco e rosso. La segnalazione arriva dai social. Danni causati dal sisma di mercoledì si erano già registrati alla Chiesa di San Marco con la caduta di materiale dal soffitto e alla Chiesa di San Pietro Apostolo dove era stata segnalata l’instabilità di una delle tre croci poste sul tetto.

Il sindaco Massimo Bacci ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, nidi compresi, per la giornata di domani, lunedì 31 Ottobre.

Sono in corso i sopralluoghi dei tecnici in centro. Non si segnalano per il momento gravi danni ad edifici pubblici.

Si ricordano le buone pratiche da attuare durante il terremoto contenute nell’ultimo numero di Jesi Oggi e reperibili anche nella rete civica all’indirizzo www.comune.jesi.an.it

Seguiranno  eventuali ulteriori aggiornamenti

Ancora una violenta scossa di terremoto ha colpito il Centro Italia: il sisma è stato avvertito anche a Roma alle 7.41. Magnitudo 6.5. Non è noto ancora l’epicentro ma è tra la zona Perugia/Norcia. La scossa è stata avvertita in gran parte del Paese. I Sindaci si Ussita e Arquata; “Qui è crollato tutto.” Crolli in tutto l’entroterra maceratese. A Norcia, rasa al suolo la basilica di San Benedetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.