Terremoto, paura e scuola chiuse in Vallesina. Crolli a Camerino, Matelica, Visso e Ussita

In foto, immagini da Camerino

VALLESINA – Non si registrano per ora crolli e gravi danni a Jesi e in Vallesina a seguito delle due scosse di terremoto delle 19.11 e delle 21.17 nel Centro Italia. A  Monte Roberto, alcuni calcinacci sono caduti dalla Chiesa di San Silvestro, già provata dal terremoto del 24 agosto.
La terra trema ancora e si diffonde il panico fuori e dentro le case: si odono bambini che piangono, urla di spavento, si attivano gli allarmi delle auto e dei negozi. Termina la scossa. La gente è scesa in strada e nelle piazze, qualcuno pensa già che passerà la notte in macchina. C’è chi suona al vicino per chiedere se la casa reggerà anche stavolta. Chi prende il telefono per sentire se i propri cari stanno bene.
Il Comune di Jesi comunica ai cittadini di attuare in caso di emergenza le buone pratiche del Piano di Emergenza consultabile al sito del Comune (www.comune.jesi.an.it), dalla app Municipium e descritto ampiamente nel periodico di informazione comunale JesiOggi. Sempre attraverso i social, il vice sindaco di Castelbellino Massimo Costarelli avverte i cittadini di essere in sede municipale e invita chi ne avesse bisogno di contattare il numero  0731 701706.  Per coloro che, per qualsiasi motivo, personale o per dubbi sulle condizioni statiche della propria abitazione, intendono trascorrere la nottata fuori di casa, possono recarsi presso il Campo da Tennis Coperto dalla struttura aerostatica di Scorcelletti di Castelbellino. (di fronte ai giardini di Scorcelletti). La struttura è aperta da pochi minuti.

Al momento, hanno già confermato la chiusura domani delle scuole per verifiche strutturali i Comuni di Jesi, di Castelbellino e Monte Roberto, Filottrano,  Apiro, Cingoli, Staffolo e Monte San Vito.
Crolli invece nel maceratese: nei Comuni di Camerino, dove un campanile è caduto su una palazzina, a Matelica,  Castelsantangelo sul Nera, Visso e Ussita (MC): qui  il Sindaco ha già comunicato “Il nostro Paese è finito”.
Chiara Cascio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*