Terremoto: Vallesina solidale, decine di persone al Centro Trasfusionale | | Password Magazine

Terremoto: Vallesina solidale, decine di persone al Centro Trasfusionale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

JESI – Decine di persone questa mattina si sono recate al Centro Trasfusionale dell’ospedale Carlo Urbani per donare il sangue, e tantissimi sono stati i messaggi inviati per sapere come prestare aiuto alle zone colpite dal sisma. Le Avis della zonale fanno sapere che per la giornata odierna sono stati effettuati tutti i prelievi prenotati e anche per la giornata di domani gli appuntamenti sono stati stabiliti. L’invito per i donatori è quello di prendere appuntamento con la segreteria di riferimento perché l’emergenza durerà anche nei prossimi giorni. L’Avis ringrazia i donatori che si sono resi disponibili e anche coloro che hanno offerto il loro aiuto in questi momenti drammatici. “Invitiamo i donatori già iscritti a non recarsi subito nei centri trasfusionali di riferimento ma a mettersi in contatto prima con la propria Avis”. Un appello a chi vuole diventare donatore: “Basta recarsi nel Centro Trasfusionale di riferimento per iniziare l’iter e verificare l’idoneità alla donazione”.

L’Ufficio regionale della Protezione civile ha chiesto l’intervento del gruppo di Maiolati Spontini, coordinanto da Marco Conti, per contribuire agli aiuti in seguito al terremoto. Il gruppo di protezione civile comunale partirà domani mattina alla volta di Ascoli Piceno con un fuoristrada e con due volontari, che contribuiranno all’organizzazione di questa prima fase di soccorsi. Sicuramente nei prossimi giorni sarà coinvolto tutto il gruppo dell’Unione dei comuni della Media Vallesina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.