The Times: “Dimenticate la Toscana, andate nelle Marche, regione segreta d’Italia”

MARCHE – Il The Times promuove il turismo nelle Marche: “Dimenticate la Toscana”. Della nostra provincia, menzioni speciali per Senigallia raccomandata per il turismo familiare e per i suoi chef stellati, il Parco del Conero per le passeggiate, tutta la costa Anconetana per le sue bellezze e, ovviamente, le Grotte di Frasassi.

Ovviamente soddisfatto il comune di Senigallia che ha voluto sottolineare la menzione speciale di vari dettagli del suo territorio con un comunicato:”Con la sua spiaggia di velluto e i suoi chef stellati, nel bellissimo articolo che il Times ha voluto dedicare alle Marche. Un autentico inno alla nostra terra, con un imperativo categorico rivolto ai propri lettori fin dal titolo: “Dimenticate la Toscana, scoprite le colline e le spiagge delle Marche, la regione segreta d’Italia”.

Tra lo splendore del patrimonio artistico di Urbino e Recanati, le meraviglie naturali del Conero, di Frasassi e del Parco dei Sibillini, spicca Senigallia, raccomandata alle famiglie con bambini durante la stagione estiva per i suoi servizi, ma anche e soprattutto per l’offerta enogastronomica di alta qualità. E qui il Times è chiaro: “Sicuramente non morirai di fame nelle Marche. Nella piccola città costiera di Senigallia c’è la Madonnina del Pescatore di Moreno Cedroni, così come il ristorante Uliassi, tre stelle Michelin, con uno squisito menu degustazione”.

“I giudizi lusinghieri espressi da una prestigiosa testata come il Times – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – ci lusingano e, allo stesso tempo, confermano le grandi potenzialità che le Marche hanno in ambito turistico. Come Senigallia siamo davvero felici di concorrere al fascino esercitato dalla nostra regione su un mercato importante come quello britannico grazie ai servizi di qualità offerti nell’ambito del settore balneare e all’arte culinaria dei nostri grandi chef Mauro Uliassi e Moreno Cedroni. L’obiettivo è quello di rendere il brand Marche sempre più riconoscibile a livello internazionale, costruendo sinergie tra i vari territori capaci di valorizzare le tante peculiari eccellenze che caratterizzano la nostra regione”.

L’articolo del Times può essere letto cliccando il SEGUENTE LINK

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*