Torna a Jesi «Flumen», il Festival Internazionale di Teatro Urbano e Nuovo Circo | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Torna a Jesi «Flumen», il Festival Internazionale di Teatro Urbano e Nuovo Circo

JESI – Weekend ricco di spettacoli e laboratori con il “Pre-Flumen” per la giornata di sabato 29 giugno nel quartiere di S. Giuseppe e la seconda edizione di “Flumen – Festival Internazionale di Teatro Urbano e Nuovo Circo” dislocato tra le piazze del centro storico di Jesi in scena domenica 30 giugno.

Dopo il grande successo della prima edizione di anno scorso, torna a scorrere come un fiume in piena nella città di Jesi “Flumen – Festival Internazionale di Teatro Urbano e Nuovo Circo”. L’evento è organizzato da L’Abile Teatro e ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata in collaborazione con JesiCultura Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, ACCA Academy, e Jentlemen’s Food & Drink Experience: «Abbiamo sostenuto con piacere l’iniziativa anche quest’anno – spiega l’assessore alla cultura Luca Butini – perché parla un a lingua che non ha bisogno di parole, un linguaggio che si esprime con pochi mezzi tecnici ma con una grande immediatezza. E quest’anno è cresciuto perché siamo stati in grado di dislocare il festival anche aldilà del centro storico».

Il Festival vuole essere un momento in cui arti, culture e provenienze si mescolano, permeando nel tessuto urbano e sfociando in quelle che sono due giornate in cui i limiti vengono nuovamente infranti dando così nuova luce agli spazi e ai corpi che lo abiteranno.

Ma andiamo nel dettaglio del programma.

Sabato 29 il “Pre-Flumen” propone una giornata di laboratori gratuiti e uno spettacolo in anteprima nel quartiere di S. Giuseppe, al campo Boario, rigorosamente ad ingresso libero. Dalle 16:30 alle 19:30 si terrà il Laboratorio di Giocoleria e Circo gratuito per bambini e ragazzi con Circoplà scuola di circo ASD; tutti possono partecipare e sperimentare così giocoleria, acrobatica, equilibrismi e clownerie. Alle ore 19, appuntamento con l’artista Damiano Massaccesi in uno spettacolo di giocoleria e clown: un’energica e delicata irruzione che coinvolge e sconvolge abiti ed usanze con un’allegria vibrante, numeri mirabolanti ed un pizzico di improvvisazione.

Domenica sarà la giornata del vero e proprio “Flumen – Festival Internazionale di Teatro Urbano e Nuovo Circo” con gli artisti Mario Levis; Silvia Martini; Francesca Poppi Mari; Ermelinda Coccia; Circo Pacco e Cia Vaya che si esibiranno in 13 spettacoli dalle 19 fino alla mezzanotte, in giro per le piazze del centro storico. Il Festival è pensato per far godere al pubblico di tutti gli spettacoli in programma motivo per cui sono stati ideati tre itinerari in base all’orario di arrivo, le 19; le 19:30 e le 20: ogni artista e compagnia proporrà il suo spettacolo in più repliche in una piazza del centro, dando così alla cittadinanza libertà di scegliere e organizzarsi come meglio crede.

In Piazza della Repubblica (ore 21:30 e ore 22:30) c’è “On Time” di e con Berna Huidobro e Tim Belime, uno spettacolo di acrobatica e mano a mano, che ricorda della bellezza di amare, credere e volare. in Piazza delle Monachette (ore 19:30 e ore 21:15) lo spettacolo è “Hanger?” di e con Mario Levis, clown eccentrico e manipolatore di oggetti. Grucce, appendini o omini, chiamateli come volete, si animeranno silenziosamente. In Piazza Indipendenza (ore 20:15 e ore 23) Francesca Mari propone “Circo a Puà”, pièce di giocoleria con clave, antipodismo con palloni, una giraffa di 2,5m di altezza come “limousine” e un immancabile finale di fuoco. La Piazzetta Fiorenzuola (ore 21, ore 22 e ore 23) accoglie “Nessuno altrove”, spettacolo di sand-art di cui è autrice e performer Ermelinda Coccia, e che racconta – attraverso il legame di una coppia – l’arrivo improvviso della guerra e l’esigenza di migrare altrove. In Piazza Ghislieri (ore 19:45 e ore 22) c’è “Happy Hoop” di e con Silvia Martini, spettacolo di circo, hula hoop, verticali e clown: solo un appendiabiti ed un baule rosso sulla scena per coinvolgere il pubblico nel suo mondo fatto di 35 hula hoop volteggianti, impressionanti follie e deliziose acrobazie. In Piazza Federico II (ore 20:30 e ore 23:30) c’è “Circo Pacco” di e con Alessandro Galletti e Francesco Garuti, in cui il mondo del circo rivive in chiave parodistica grazie a due autentici cialtroni che, rifiutati dal “Nouveau Cirque” e radiati dal circo classico, non resta che creare il proprio circo… pacco!

In caso di maltempo l’evento si svolgerà presso il mercato coperto delle Erbe (ingresso via Mercantini).

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.