Torna Castelbellino Arte, il Museo di Villa Coppetti chiuso per i danni del sisma

CASTELBELLINO – Dal 26 luglio a l’8 agosto torna il festival multidisciplinare Castelbellino Arte, organizzato e promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Castelbellino in collaborazione con la Pro loco. Tornano gli appuntamenti con il cinema all’aperto, il teatro, la filosofia, la letteratura e la musica raccolti in un programma denso di contenuti culturali seppur in parte rivisto nella parte espositiva delle mostre d’arte a causa della chiusura a tempo indeterminato della storica Villa Coppetti, sede del Museo civico e luogo dedicato ad artisti e laboratori, per danni subiti dal terremoto.

«Dopo quattro sopralluoghi e accertamenti tecnici da parte della Protezione civile e dei vigili del fuoco nell’ultimo anno e mezzo e le successive scosse, lo scalone ottocentesco è stato dichiarato parzialmente inagibile  – fa sapere l’assessore alla Cultura e vice sindaco Massimo Costarelli –  Conseguentemente a questo provvedimento, il sindaco Andrea Cesaroni ha emesso un’ordinanza per la chiusura a tempo indeterminato del piano superiore di Villa Coppetti, del Museo e parzialmente dello scalone che resterà in vigore fino al completamento dei necessari interventi di recupero e risanamento statico dello scalone». L’inaccessibilità del Museo civico ha avuto inevitabili ripercussioni sul programma del festival multidisciplinare, costringendo gli organizzatori ad annullare due mostre e i laboratori artistici che ruotavano intorno le sale della villa ottocentesca: «Una scelta obbligata e, purtroppo, anche nel prossimo futuro, dovremo fare a meno del museo per i prossimi eventi culturali – spiega Costarelli – Questo è motivo di preoccupazione perché la ristrutturazione dipenderà dall’effettivo finanziamento dei lavori con fondi per il terremoto e dall’interessamento della Soprintendenza. Tempi sicuramente non brevi in cui non potremo far uso dell’edificio come contenitori di Castelbellino Arte e Castelbellino Filosofia. La speranza è che il problema si possa risolvere il prima possibile».

Nonostante le difficoltà, la 28esima edizione di Castelbellino Arte non rinuncia alla qualità e alla ricchezza degli eventi in calendario: si inizia sabato 26 luglio con l’appuntamento inaugurale “Tinte di Luna”, uno spettacolo teatrale itinerante da gustare alla luce delle stelle, a partire dalle ore 21.15 presso la terrazza Mario Camerini del centro storico. Dal 27 luglio, torna anche la 26esima edizione del “Cinema in Terrazza” per la rassegna cinematografica Sandrino Franconi che quest’anno rende omaggio a Federico Fellini e alla moglie nonché attrice Giulietta Masina, nel 25esimo anno dalla scomparsa del grande regista e artista visionario pluripremiato in tutto il mondo.  «Abbiamo scelto le cinque pellicole del regista in cui è protagonista la moglie, l’attrice Giulietta Masina, facendo una selezione accurata dei suoi capolavori – fa sapere Costarelli – L’aspetto fondamentale di questi film è l’attenzione al mondo degli umili e degli emarginati, caratteristica di Fellini». Non mancheranno appuntamenti dedicati alla letteratura, filosofia e musica ad arricchire e completare il programma che avrà come cornice le vie e le piazze del suggestivo borgo Castelbellino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.