Torna «Medicina per Me!», appuntamento a La Fornace di Moie | | Password Magazine

Torna «Medicina per Me!», appuntamento a La Fornace di Moie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – La rassegna “Medicina per me. A tu per tu con i medici del tuo territorio”, curata dalla giornalista Agnese Testadiferro e giunta alla decima edizione, fa tappa alla biblioteca La Fornace di Moie. Domani, alle ore 18, ci sarà il primo dei tre incontri previsti, che proseguiranno il 15 e il 22 marzo.

L’appuntamento di domani, il quarantesimo dell’iniziativa, sarà con Daniele Aucone, del reparto di Ortopedia dell’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi. Tema: “L’artrosi si può curare?”. A portare i saluti dell’Amministrazione comunale sarà l’assessore ai Servizi sociali Irene Bini. «Siamo molto lieti – spiega – di accogliere questa iniziativa anche a Maiolati Spontini. La biblioteca La Fornace si dimostra ancora una volta un luogo di incontro capace di favorire l’informazione ai cittadini e per i cittadini che avranno l’occasione di ascoltare e confrontarsi con medici e professionisti che offriranno informazioni utili sulla loro salute. Credo che questi incontri rappresentino un’occasione per chiunque voglia conoscere o approfondire tematiche specifiche legate alla promozione del benessere e della cultura della salute». Parole di soddisfazione anche da Arianna Giovagnoli, Giuseppe Silvestrini e Giovanni Amadio, titolari della Farmacia Moje: «Con orgoglio abbiamo contribuito alla realizzazione di questa edizione di Medicina per Me! a Moie, perchè tanti sono i motivi per cui è importante avere un filo diretto con i medici del proprio territorio. La possibilità di conoscere le varie professionalità e di confrontarsi con gli specialisti fa affrontare al meglio le problematiche di salute, facendo cadere anche inutili preoccupazioni e falsi miti che spesso ci agitano senza reali motivi».

 Si proseguirà il 15 marzo con “L’importanza di un intestino sano”, con la nutrizionista Letizia Saturni, e il 22 marzo con “Occhi e vista nell’era di tablet e smartphone”, con la dottoressa Lucia Mercanti, del reparto di Oculistica dell’ospedale “Profili” di Fabriano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.