Tra sogno e realtà, successo al Pergolesi per il Lago dei Cigni | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Tra sogno e realtà, successo al Pergolesi per il Lago dei Cigni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

JESI – Teatro Pergolesi gremito e pubblico entusiasta. Non poteva andare meglio per Il lago dei Cigni, uno dei balletti più famosi, messo egregiamente in scena dal Ballet of Moscow, giovane compagnia privata di balletto russo. In scena la romantica e triste storia della principessa Odette che ha negato il suo cuore al mago Rothbart, il quale l’ha costretta a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco. E poi l’amore del principe Sigfrid con un finale rivisitato che toglie un po’ alla tradizione ma che regala tanto al pubblico, sicuramente in quest’epoca più bisognoso di segnali positivi. Straordinarie le interpretazioni dei ballerini come Sergeii Kliachin ed Natalia Lazebnikova, entrambi primi solisti del Teatro Opera e Balletto di Kiev. Un curriculum impressionante quello dei due solisti del Ballett of Moscow, vincitori di importanti premi internazionali, con una carriera iniziata a nemmeno 10 anni. Degna di nota anche le interpretazioni di Anton Maltesev, Natalia Gubanova, Alexey Gerasimov, Maksim Tkachenko, Oleksandra Vorobiova e Olga Vorobiova. La rappresentazione deve la sua particolarità al romantico finale dove Sigfrid, disperato, decide di seguire Odette: è proprio questo suo gesto a rompere l’incantesimo consentendo ai due giovani innamorati di vivere per sempre felici.  Spazio anche alla tradizione del balletto classico russo dove ogni personaggio si fonde perfettamente nel contesto pur preservando le sue peculiarità. Stupende le musiche di Piotr Ilic Cajkovskij su coreografie di Marius Petipa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.