Matt Cancelleria
Vai al Sito

Droga, blitz dei carabinieri alla stazione: 2 denunce e 5 minori nei guai

CHIARAVALLE – «Continua senza sosta l’impegno dei Carabinieri della locale stazione contro il traffico delle droghe, che già dall’inizio dell’anno ha dato i suoi frutti con quasi 3 chili di sostanza stupefacente sequestrata»: queste le parole del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Jesi Magg. Benedetto Iurlaro in occasione della conferenza stampa che ha illustrato stamani un’operazione antidroga che ha portato nel territorio di Chiaravalle a due denunce e a cinque segnalazioni nei confronti di giovanissimi.

Tra i consumatori di droga infatti ci sono spesso anche ragazzi e minori, in cerca dello “sballo” attraverso l’utilizzo di sostanze, in primis hashish e marijuana. Resta stabile e trasversale il consumo di cocaina mentre riprende campo l’utilizzo di eroina somministrata tramite endovena, anche se non a livelli allarmistici.

La sera del 28 febbraio scorso a Chiaravalle, nell’ambito di attività finalizzata al contrasto del traffico degli stupefacenti, Carabinieri della locale stazione, guidati dal Maresciallo Domenico Maurelli, hanno organizzato una serie di controlli a tappeto per tutta la città più specificatamente nei luoghi ad alta concentrazione di giovani.

Da tempo i militari erano venuti a conoscenza che presso quella stazione ferroviaria erano soliti riunirsi giovani, molti dei quali minorenni, dediti all’uso ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Nell’ambito dei mirati servizi di osservazione, i carabinieri avevano notato un folto gruppo di ragazzi, frequentatori assidui.

Ritenendo, quindi, propizia l’occasione, procedevano al loro controllo.

Durante tali fasi, uno di loro, un 18enne, veniva subito trovato con un bilancino di precisione e con varie dosi di hashish per un peso complessivo di grammi pari a 18 ; un altro, invece, ancora minore, veniva pizzicato con 90 grammi della stessa sostanza.

Nel corso delle perquisizioni domiciliari a carico del primo venivano rinvenuti sotto il materasso ulteriori 30 dosi di droga pari ad un peso di 32 grammi.

Veniva altresì ritrovata la somma di 200 euro, ritenuta dai militari provento di spaccio.

Altri cinque ragazzi minorenni, invece, sono stati beccati  con alcune dosi di hashish tra lo 0,5 ed 1 grammo.

Stante gli esiti investigativi, ritenendo concretizzarsi a carico dei due giovani trovati con cospicuo quantitativo di hashish il reato p. e p. dall’art. 73 del DPR 309/90, nei loro confronti veniva redatta informativa contestandogli il reato di spaccio continuato di sostanze stupefacenti, mentre a carico degli altri cinque ragazzi la segnalazione alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Degli eventi venivano immediatamente informati i genitori, ai quali, dopo le formalità venivano riaffidati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*