Tre persone e un cane meticcio salvate a Acquasanta Terme


ACQUASANTA TERME – E’ durata ore ma è finita nel migliore dei modi l’operazione di salvataggio dei carabinieri forestali di Acquasanta Terme e San Martino di Acquasanta. Salvate tre persone, dei quali due ottantenni, rimaste bloccate da quattro giorni senza elettricità nè telefono in Frazione Farno. I militari, su loro iniziativa, hanno raggiunto le Frazioni Fleno e Farno, ancora isolate, per verificare lo stato di salute e le condizioni dei residenti. Ci sono volute due ore di cammino, ciaspole ai piedi perché la neve era più alta di un metro, per raggiungere la Frazione Farno dove tre persone, due ottantenni e un quarantacinquenne non avevano contatti con l’esterno da quattro giorni. La famiglia era completamente priva di elettricità e strumenti di comunicazione con l’esterno come telefono o radio, ed unico mezzo di riscaldamento era il camino. Gli anziani erano provati dalla prolungata situazione di isolamento ed impauriti, in particolare la signora che aveva difficoltà a camminare ed è stata trovata in evidente stato di panico. Si è reso necessario l’intervento dell’elicottero dei vigili del fuoco per trarre in salvo Osvaldo e Lucia Palmieri, unitamente al quarantacinquenne Michele Laudi. Anche il cane meticcio della famiglia è stato preso in custodia dai carabinieri forestali che lo hanno tratto in salvo e lo daranno in affidamento ai familiari quanto prima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*