"Trivio e Quadrivio". Grande successo per Rodgers alla Fornace | | Password Magazine

“Trivio e Quadrivio”. Grande successo per Rodgers alla Fornace

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Una musica magica e coinvolgente nella sua unicità, una location suggestiva e un grande pubblico. Sono stati questi gli ingredienti della seconda serata, sabato 2 agosto, di “Trivio e Quadrivio. Discorso e Numero”, la rassegna culturale organizzata dall’Amministrazione comunale. Il piazzale della biblioteca La Fornace di Moie è diventato teatro di un evento davvero emozionante. L’americano Mighty Mo Rodgers, padre del metaphysical blues, ha incantato gli spettatori con il suo stile soul. Un concerto molto apprezzato dal pubblico, che ha ricambiato la passione e la generosità di Rodgers, che ha scelto come seconda tappa in Italia, dopo Milano, la cittadina della Vallesina, con lunghi e calorosi applausi.
Si conferma, quindi, il successo della rassegna che propone appuntamenti con la storia, il teatro, la poesia, la filosofia, la scienza, la musica e le arti visive, che quest’anno ha come filo conduttore la poesia e le sue contaminazioni. Un viaggio originale, sorprendente e unico, per una manifestazione che attrae ogni anno un pubblico da tutta la regione, grazie a proposte culturali di altissimo livello e a percorsi capaci di stimolare e coinvolgere una platea variegata.
La prima giornata della rassegna “Trivio e Quadrivio” si era aperta (venerdì 1° agosto) con l’inaugurazione della mostra “Pensieri in-forma” dell’artista anconetana Mimma Leonori e con la conferenza del professor Franco Rustichelli dal titolo “Dai sogni dei poeti all’iper-realismo della scienza moderna”. Lo scienziato, ordinario di fisica dell’Università Politecnica delle Marche e habitué della rassegna maiolatese, ha proposto il suo personale collegamento fra poesia e scienza.
“Trivio e Quadrivio è una rassegna variegata e di grande qualità – ha detto il sindaco Umberto Domizioli nella serata inaugurale – che si apre e si chiude in luoghi, rispettivamente la biblioteca La Fornace di Moie e l’ex Casa delle Fanciulle di Maiolati, che possiamo considerare simbolo per il nostro Comune, ossia edifici recuperati e riconsegnati alla comunità grazie agli investimenti nelle opere pubbliche”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.