Ugl Polizia locale Marche, Marino: «Per il futuro occorre passare ai fatti» | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Ugl Polizia locale Marche, Marino: «Per il futuro occorre passare ai fatti»

JESI – «Abbiamo letto con molto interesse “il bilancio” 2018 della Polizia Locale di Jesi la quale con dovizia ha snocciolato dati e descritto in autoreferenzialità  tutto ciò che gli operatori della Polizia locale di Jesi hanno in questo lungo e appassionato anno vissuto». Così il segretario regionale Ugl Polizia locale Marche Vincenzo Marino interviene sui dati del bilancio d’attività della municipale jesina 2018.

«Cambio al vertice con la dipartita della Rovaldi ad Ancona, il rifiuto del primo candidato a sostituirla, la gestione tecnica operativa del Dott. Torelli a cui riconosciamo tempra, competenze ed equilibrio, l’arrivo del nuovo comandante ed il ripiombare nella solita ed annosa questione dell’organico insufficiente, 27 operatori anziché 42 – fa il punto Marino – E pur vero che il Comandante Lupidi ha ricevuto una pesante eredità: dai luoghi di lavoro insalubri ed insicuri del Comando, ad un organico ridotto al lumicino, ad un corpo senza formazione specifica ad una dotazioni di strumenti operativi da riaggiornare e rendere efficiente. Di tutto questo non si è detto nulla ma soprattutto non si è parlato del futuro, e sì, come tutti gli essere viventi il passato è passato ma di cosa si farà domani? Obiettivi per gli standard qualità non concordato con gli steakholder, turnazione personale da fare alla luce degli orientamento ANAC, concorso da fare per l’assunzione di quante persone? Ecc. Va riconosciuto come unica cosa fatta al dott. Mengucci per aver effettuato l’istruttoria per l’attribuzione dei nuovi gradi ma tanto c’è da fare. L’augurio che facciamo al nuovo comandante Lupidi è di non scoraggiarsi anzi di passare dalle parole ai fatti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.