Un Cimitero a Jesi per gli Animali d'Affezione, la proposta di Lega Nord Jesi | Password Magazine
Lulù  

Un Cimitero a Jesi per gli Animali d'Affezione, la proposta di Lega Nord Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un cimitero dedicato agli animali d’affezione, da individuare all ’interno della zona cimiteriale della città: è la proposta di Lega Nord Jesi che, per la prima nella storia delle Amministrative, inserisce nel proprio programma la realizzazione di uno spazio dedicato alla sepoltura degli amici a quattro zampe, nel rispetto delle leggi vigenti che operano in materia.

Obiettivo, individuare un luogo in cui preservare e omaggiare la memoria di quegli animali –  come cani e gatti ma non solo – che in vita sono stati fonte di gioia e sorrisi per i loro padroni, portando nelle loro vite momenti di grande affetto. Attimi di felicità che, impressi nel cuore, solo l’artiglio della morte può strappare .

“Creare un cimitero per animali d’affezione è una forma di civiltà  – spiega la candidata sindaco Lega Nord Jesi Silvia Gregori –  Non solo nella grandi città ma anche in realtà poco distanti da noi si trovano strutture di questo tipo: è il caso del Comune di Gagliole che sotto l’Amministrazione del sindaco Mauro Riccioni realizzerà entro l’anno il primo cimitero per animali della provincia di Macerata”.

Qui vi troveranno sepoltura cani, gatti, tartarughe, coniglietti ma anche criceti, uccellini ed altri animaletti potranno essere sepolti nel terreno, con una piccola tomba su cui collocare il loro nome e la loro fotografia, in modo che i padroni possano avere un luogo per andarli a trovare e ricordarli.

“Come candidata sindaco e animalista, portavoce di valori condivisi da tutta la lista della Lega Nord, sono convinta che strutture come queste siano fondamentali in un momento storico in cui sembra che l’umanità abbia perso il contatto con i veri valori e gli affetti più autentici, come quelli che un cane o un gatto sanno darci in modo assoluto e incondizionato – puntualizza la Gregori – La legislatura sta facendo enormi passi in avanti contro l’abuso e le sevizie sugli animali: questo è il segno che finalmente l’animale viene considerato un essere senziente e non privo di dignità”.

Per Lega Nord la sepoltura del proprio animale è un atto d’amore, l’ultimo ma non meno importante, un gesto che ricambia quella devozione e quell’affetto che si è ricevuti: “Quando si perde un animale si affronta un vero e proprio lutto – ricorda Gregori – Ho avuto una gatta per ben 22 anni e quando se ne è andata è stato straziante: in famiglia, avevamo perso un componente importante. Per mesi mi è sembrato di sentire il suono del campanello che portava al collo o di vederla scivolare via nella penombra”.

E infine aggiunge: “Credo che a Jesi in molti sperino nella realizzazione di un luogo di questo tipo, un posto sacro dove sapere che il proprio amico riposa in pace nonché forma d’evoluzione della conoscenza umana. Si pensi alla possibilità di portare un fiore, di rimanere in silenzio, come si fa con i cari defunti, davanti alla tomba, immaginando il nostro animale sereno e magari, come narra un’antica leggenda indiana, felice sul ponte dell’arcobaleno”.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.